Giuntoli: “Rrahmani ci ha impressionato subito, Osimhen piace da 4 anni. Lozano? C’èvoglia di continuare”

In occasione della doppia presentazione di Rramhani ed Osimhen, presente anche il ds del Napoli, Cristiano Giuntoli. L’evento è andato in scena tra le mura del Palasport di Castel di Sangro, sede del ritiro estivo della compagine partenopea. Di seguito quanto messo in evidenza da CalcioNapoli1926.it

CLICCA QUI PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DI RRAHMANI

Giuntoli, le parole in conferenza stampa

Giuntoli conferenza

Ritiro in Abruzzo? Quanto messo a disposizione dall’Abruzzo ci porta a un binomio da ripetere nel tempo. Si vede che questa città e questa piazza hanno ispirato calcio per lungo tempo. Per le trattative, sono sempre abbastanza complicate. Di semplici non ce ne sono. Rrahmani, quando lo vidi dal vivo, ci fece una grande impressione e chiedemmo subito informazioni. C’era già una squadra che l’aveva richiesto e dovevamo bruciare sul tempo le altre. Fummo bravi nella scelta di tempo. Osimhen è un interesse di 4 anni fa, fu catapultato al Wolfsburg dove trovò qualche difficoltà. Aveva Origi davanti ed ebbe sfortuna. La trattativa è sempre difficile perché fatta a distanza non potendoci trovare di persona, quindi non si ha la sensazione se ce la fai o meno. Poi è andato tutto bene, nonostante sia stato un investimento costoso. Siamo convinti che possa fare molto bene.

Raiola? É venuto per salutare Lozano e Manolas, siamo stati a pranzo insieme. Siamo convinti che Lozano possa fare bene, Rino è contento del suo finale di stagione quindi la volontà è quella di continuare.

Prossimi rinnovi? Mercato e rinnovi vanno di pari passo a volte, nel breve non ne abbiamo in programma ma tutto può succedere. Aspettiamo l’evolversi del mercato. Rrhamani e Osimhen sono accomunati dalla mentalità.

Centrocampista? Nel girone di ritorno si sono fatte grandi cose grazie all’atteggiamento generale. Non serve intervenire sempre sul mercato, non è detto che serve un corridore in mezzo al campo. Dobbiamo lavorare sulle nostre possibilità”.

dagli inviati a Castel di Sangro
Sabrina Uccello, Maria Ferriero, Claudia Vivenzio e Giuseppe Salerno

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy