Chievo, Giaccherini: “Con Sarri non ero il solo a non giocare, ho sentito Mertens. Coppa Italia? Juve favorita”

Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha rilasciato un’intervista Emanuele Giaccherini. L’ex centrocampista del Napoli, ora gioca al Chievo. Queste le sue dichiarazioni all’emittente radiofonica ufficiale della società partenopea.

Le parole di Giaccherini

Giaccherini

“Sto bene qui a Verona. Sono contento che il calcio sia ripartito e che finiscano i campionati. Finale di Coppa Italia? Si tratta di una gara di grande fascino. Si affrontano due squadre che negli ultimi anni hanno comandato la Serie A. La Juventus ha una rosa di grandissimi campioni, il Napoli ha un gruppo solido e che gioca benissimo a calcio. Gattuso è un allenatore perfetto per il club azzurro, a questa squadra serviva proprio uno come lui. Mertens è un giocatore straordinario, l’ho sentito poco tempo fa. Ho un bellissimo rapporto con lui. Ha superato Hamsik, Maradona ed altri mostri sacri. Sono contentissimo per lui perché è un ragazzo speciale e se lo merita. Anche contro l’Inter è stato decisivo, gli auguro di essere decisivo anche in finale.

Sarri? Il mister faceva delle scelte a Napoli. Sicuramente ha lasciato un segno importante in azzurro. In tre anni è riuscito a sfiorare lo scudetto ed il suo gioco è diventato un marchio in tutto il mondo. Io mi sono trovato nella situazione in cui non giocavo, ma non ero il solo. In finale sarà la Juve la favorita, su questo non ho dubbi”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy