Gazzetta celebra il Napoli: Gattuso ha colmato il gap con la Juve. Non si vince per caso dal dischetto

Gazzetta dello Sport celebra la vittoria del Napoli in Coppa Italia ai danni della Juventus in finale.

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport celebra la vittoria del Napoli in Coppa Italia ai danni della Juventus in finale.

Gazzetta celebra il trionfo del Napoli in Coppa Italia

Rino Gattuso con la Coppa Italia

Nel cinquantesimo di Italia-Germania, il Napoli batte ai rigori la Juventus e vince la sua sesta Coppa Italia. Per i bianconeri sbagliano Dybala e Danilo, per gli azzurri segnano Insigne, Politano, Maksimovic e Milik. Ha ragione Arrigo Sacchi: non si vince mai per caso dal dischetto. Chi sa di avere meritato la vittoria in partita, calcia con altro spirito, altra convinzione. E il Napoli ha meritato, perché ha colmato la differenza di valori grazie al perfetto disegno tattico di Gattuso che ha tolto ossigeno agli attacchi anemici della Juve e, pur avendo avuto un giorno di riposo in meno, è cresciuto alla distanza. Ha meritato perché Rino è riuscito a ottenere il massimo dai suoi. Ancora giganteschi Maksimovic e Koulibaly; inesauribile Insigne, diventato un capitano esemplare. Due pali e le prodezze di Buffon legittimano il trionfo. Milik segna e l’Olimpico diventa Napoli: ‘O surdato ‘nnmamurato. Gattuso parla commosso nel cerchio dei giocatori e accarezza la sua prima coppa. A Creta e Pisa (ma anche a Napoli) ci ha messo soldi suoi per curare l’emergenza economica. Al Milan ha lasciato milioni sul tavolo, per dignità, dopo aver sfiorato la zona Champions. Quando vince uno così che, tra l’altro, ha fatto coesistere senso del dovere e dolore profondo, sono contenti in tanti, al di là del campanile.

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy