Francini: “Napoli-Torino partita del mio cuore, ma tifo azzurri. Il gol di Mertens…”

Gianni Francini, doppio ex di Napoli e Torino è intervenuto in diretta a “Donne nel Pallone – Speciale Bar Sandomingo”, in onda su Radio Onda Sport. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

Napoli-Torino? E’ una partita che ho nel cuore, ma anche se sono molto legato al Torino io grido “Forza Napoli”. La città partenopea a cui sono molto legato, mi ha dato moltissimo. Spero vinca Gattuso anche per dare continuità alla striscia positiva di gare.

Manolas-Maksimovic? Mi piace molto come coppia, hanno concesso poco agli avversari e stanno facendo bene, riescono a tamponare l’assenza di Koulibaly. Anche Mario Rui sta facendo molto bene, spero però che Ghoulam possa tornare per dare una mano sulla fascia, ci sono tante partite ancora e potrebbe far riposare Mario Rui ogni tanto”.

Francini ritorna su Napoli-Barcellona

“Il gol di Mertens al Barcellona con il mio al Real Madrid? Quello del belga è molto importante, non solo perché contro i blaugrana, ma anche perché ha raggiunto Hamsik. Giocatori come lui in giro ce ne sono pochi, spero che possa continuare a fare tanti gol e che il Presidente faccia di tutto per trattenerlo. Lui vuole restare, e spero che la dirigenza faccia qualche sforzo per trattenerlo. Capisco che ha 32 anni, ma fisicamente sta benissimo, e poi, ha dato tanto al Napoli.

Mario Rui su Griezmann? Sicuramente non era tutta colpa sua. Lui non si è accorto dell’avversario dietro e anche Di Lorenzo, non è riuscito a salire con la linea difensiva”.

Napoli Mertens
(Photo by Michael Steele/Getty Images)

Questione rinnovi

Milik ha caratteristiche diverse rispetto a Mertens. In alcune partite, dove le difese sono bloccate il polacco è preferibile, mettendo la palla in mezzo, può impensierire di più gli avversari. Anche lui è in attesa di sapere del suo futuro, non si capisce se la società intenda rinnovare. Lui è un giocatore importante, credo abbia bisogno di un po’ di fiducia sia dall’allenatore che dai compagni. È difficile entrare a 10/15 min dalla fine e fare bene, giocare pochi minuti non porta incisività a lui e alla squadra.

Rinnovi? È sicuramente una situazione strana. Sono tanti i calciatori del Napoli in attesa di conoscere il proprio futuro: Mertens, Callejon, Milik, Zielinski. Cedere tutti loro a parametro zero non è certo una cosa positiva per la società, dovranno sbrigarsi al più presto e prendere una decisione”.

NAPLES, ITALY – FEBRUARY 25: Jose Callejon of SSC Napoli battles for possession with Junior Firpo of FC Barcelona during the UEFA Champions League round of 16 first leg match between SSC Napoli and FC Barcelona at Stadio San Paolo on February 25, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Michael Steele/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy