Floro Flores: “Il Napoli mi fece passare per traditore, venivo cacciato dai ristoranti”

Antonio Floro Flores ha appeso le scarpette al chiodo e dato l’addio al calcio. Nel corso della lunga intervista in cui ha raccontato e ripercorso la sua carriera ai microfoni di tuttomercatoweb, l’attaccante napoletano si è soffermato sul Napoli post fallimento. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“E io aspetto fino al 9 settembre nella speranza che il nuovo Napoli potesse chiamarmi. Aspetto ma nulla, la società altre idee. Ci può stare, ma ciò che mi ha fatto più male è stato quello che è accaduto dopo. In quel momento sono passato come il traditore, come il giocatore nato a Napoli che non voleva aiutare il Napoli nel momento di difficoltà. Non è mai stato così, anzi. Giocare nel Napoli è sempre stato il mio sogno, invece fu detto che rifiutai gli azzurri per la Nazionale”.

SEGUI CALCIONAPOLI1926 ANCHE SU INSTAGRAM!

Floro Flores si sfoga: “Mi cacciavano dai ristoranti”

“Io ho la coscienza apposto. Ma commisi l’errore di non raccontare la verità, di far passare la versione del nuovo Napoli. Fu dura, venivo cacciato dai ristoranti perché passò il messaggio che io avevo rifiutato Napoli.

Lorenzo Insigne sta trascinando il Napoli in questo momento complicato, nell’ultimo mese è stato sempre tra i migliori. Non è facile il rapporto con la tifoseria e non lo conosco, quindi evito di dargli consigli. Penso però che un calciatore debba sempre parlare in prima persona. A volte ho sentito i parenti difenderlo pubblicamente dopo una prestazione negativa, dopo le critiche. Lo fanno perché gli vogliono bene, ovviamente, perché vogliono prendere le sue parti. Il problema è che a prescindere da ciò che dicono l’unico messaggio che passa è che il giocatore non parla perché non ha personalità e a farlo è un parente. E’ un errore, secondo me. Un giocatore, specialmente se è il capitano, fa bene a esprimersi sempre in prima persona.

Bari in Serie A? A quel punto De Laurentiis lascerà il Napoli o troverà il modo per trasformare il Bari in una succursale del Napoli. Non è permesso, ma in Italia si trova sempre il modo per aggirare gli ostacoli”.

GENOA, ITALY – NOVEMBER 03: Antonio Floro Flores of US Sassuolo Calcio celebrates his goal (1:3) during the Serie A match between UC Sampdoria v US Sassuolo Calcio at Stadio Luigi Ferraris on November 3, 2013 in Genoa, (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. enzo48 - 8 mesi fa

    adesso ci dobbiamo sorbire tutte le stronzate che racconta questo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy