FIGC, l’ex Dg: “La UEFA ha tardato. Mi aspettavo un comportamento diverso da Agnelli, Uva e Christillin”

L’ex direttore generale della FIGC, Antonello Valentini, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni sul Coronavirus e sul mancata tempestività d’intervento della UEFA

FIGC, l’ex Dg: “La UEFA ha tardato troppo”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto ex direttore generale della FIGC, Antonello Valentini:

Ho visto una grande lezioni di umanità e solidarietà nei napoletani affacciati al balcone. La UEFA ha tardato troppo, si sono finalmente svegliati bloccando le competizioni internazionali. Non si erano ben resi conto di cosa sta succedendo in tutta Europa. Ci sono praticamente quasi tutti i campionati europei fermi, si gioca a porte chiuse soltanto in Polonia, ma immagino si bloccheranno anche lì. Mi sarei aspettato dai tre rappresentanti del consecutivo UEFA, un intervento un po’ più deciso. Fermiamo i giocatori, fermiamoci noi tutti e ridurremo il contagio. Mi aspettavo da Agnelli, Uva e Christillin un’azione più pressante ed energica. In Italia siamo oltre mille morti, rendiamoci conto che c’è soltanto da bloccarsi

Sugli Europei 2020

Ci sono circa 60 giocatori della Serie A sempre convocati dalle proprie nazionali, soltanto il Napoli ne ha 6, l’Europeo va rinviato e l’ideale sarebbe l’anno venturo. Il 17 ci sarà una riunione con i 55 rappresentanti di tutta Europa, non vedo altra soluzione che rinviare gli Europei per portare a termine i campionati nazionali e se possibile anche le Coppe Europee

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy