Tennis, Djokovic positivo al Coronavirus: polemiche dopo l’Adria Tour

Novak Djokovic, numero uno nel mondo del tennis, ha contratto il Coronavirus. Ad annunciarlo lo stesso sportivo che ha dichiarato che anche la moglie è infetta. Di seguito quanto scritto in merito da La Gazzetta dello Sport.

Djokovic positivo al Coronavirus

Djokovic

“Bufera nel tennis. Anche il serbo Novak Djokovic, numero 1 al mondo, è positivo al coronavirus. Una nuova bufera dopo le polemiche per i casi di positività emersi dall’Adria Tour, evento da lui promosso che nella serata di ieri ha visto salire a 5 i casi di Covid-19, gli ultimi in ordine di tempo quelli di Viktor Troicki e della moglie. Fermato a causa del focolaio della pandemia, il torneo esibizione di Zara, in Croazia, ha suscitato numerose polemiche per la condotta dello stesso Djokovic il quale, invece di sottoporsi immediatamente al test, ha preferito far ritorno in Serbia dove ha effettuato gli accertamenti del caso”.

L’iniziativa

Novak Djokovic, numero uno nel mondo del tennis, in prima linea nella lotta al Coronavirus. Il campione, infatti, ha promesso una donazione di un milione di euro per l’acquisto di ventilatori ed altre attrezzature per la sua Serbia. Di seguito il comunicato apparso sul suo sito ufficiale.

“Il mondo del tennis n. 1 Novak Djokovic, sua moglie Jelena e la Novak Djokovic Foundation, hanno promesso un milione di euro per aiutare ad acquistare ventilatori e altre attrezzature mediche nella sua nativa Serbia venerdì.

“Desidero esprimere la mia gratitudine a tutto lo staff medico in tutto il mondo e nella mia Serbia, nativa, per aver aiutato tutti coloro che sono stati infettati dal coronavirus”, ha detto Novak ai media serbi durante una videoconferenza da Marbella, in Spagna.

“Sfortunatamente, sempre più persone vengono infettate ogni giorno. Mia moglie Jelena e io stiamo mettendo insieme un piano per donare al meglio le nostre risorse alle persone bisognose. La nostra donazione è di un milione di euro per l’acquisto di ventilatori e altre attrezzature mediche “.

“La situazione è molto imprevedibile. C’è molta paura e panico, e lo capisco completamente perché c’è così tanta sofferenza. La mia famiglia e io stiamo cercando di rimanere il più positivi possibile nella lotta contro questo impostore di un virus”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy