De Laurentiis, l’avvocato: “Il presidente è molto seccato. Valutiamo azioni legali, vi spiego”

L’avvocato di Aurelio De Laurentiis, Fabio Fulgeri, ha rilasciato importanti dichiarazioni ai microfoni di Radio Punto Nuovo durante la trasmissione di Punto Nuovo Sport Show. Di seguito l’intervista.

De Laurentiis, l’avvocato: “Valutiamo azioni legali contro Carta Bianca”

de laurentiis coronavirus napoli genoa
(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni dell’avvocato di Aurelio De Laurentiis:

Non ho notizie su azioni legali da parte del Napoli, in questo senso non mi è stato comunicato nulla. Se ci fosse comportamento doloso, si potrebbe pensare di intraprendere una strada, per ora non ho comunicazioni. Era molto seccato sul servizio di Carta Bianca, l’ultima volta che l’ho sentito. Abbiamo chiesto la rettifica, che c’è stata dopo mezzanotte in maniera molto sintetica e stiamo valutando di intraprendere azioni legali. De Laurentiis si è presentato all’Hilton senza febbre, gliel’hanno controllata più di una volta: le voci che giravano e che l’hanno diffamato erano prive di fondamento. Margini per un’azione nei confronti del Genoa? Sotto il profilo penale, non chiedo. Come per ogni reato va dimostrato il dolo o la colpa grave, a me risulta che fossero negativi al tampone. Soglia limite per il rinvio delle partite? Sarà la FIGC a dover dare ulteriori linee guida. Il Napoli può chiedere lumi in ordine alla vicenda, quindi dimostrare ufficialmente le precauzioni adottate

L’episodio di Carta Bianca

Così come dichiarato dal legale di Aurelio De Laurentiis, stanno valutando la possibilità di intraprendere un’azione legale contro Carta Bianca. Il noto programma condotto da Bianca Berlinguer, giorni fa, affrontò il tema della positività del presidente e Mauro Corona dichiarò: “Le ostriche? Bisognerebbe trovare una bugia migliore. Quello di De Laurentiis è stato un azzardo, gli auguro di guarire ma se senti la febbre perché uscire di casa? Non si fa così. L’Italia è un Paese estetico ma poco etico”.

Di qui la società, tramite i suoi canali ufficiali dell’ufficio comunicazione, ha provato ad intervenire in diretta per sostenere la tesi di un presidente in ottima salute. L’emittente però non ha permesso l’intervento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy