Crotone, la media dei gol subiti in trasferta è horror! Ma sottovalutare l’avversario può essere sanguinoso | FOCUS VIDEO

Il Napoli ha finalmente recuperato i suoi effettivi (anche se Ospina e Demme hanno avuto qualche noia di troppo negli ultimi giorni) e ha così ripreso a macinare punti. Segno che le tante assenze hanno inciso non poco sul cammino dei partenopei. Adesso la squadra è imbattuta da cinque partite (per uno score di tutto rispetto che dice 4 vittorie e un pareggio). Non era mai successo prima in questa stagione. Inoltre, in tutte e quattro le vittorie, gli azzurri hanno sempre segnato per primi e lo hanno fatto sistematicamente nei primi 35 minuti di gioco. La crescita, quindi, non è solo tecnica e fisica, ma è anche mentale.

Cosmi mastica amaro, i numeri del suo Crotone sono imbarazzanti!

getty
Il Napoli ha vinto otto delle ultime 9 partite giocate in casa. Insomma, è proprio il caso di dire che il Maradona è diventato un autentico fortino. Dal 17 gennaio in poi (giorno in cui i Gattuso boys hanno asfaltato la Fiorentina per 6 a 0) la squadra, quando è di scena a Fuorigrotta, conosce solo la vittoria.

Il Crotone invece viaggia con l’ imbarazzante media di 2,5 gol subiti a partita. Con questo trend la salvezza francamente è più di un miraggio. Ma non è tutto. I pitagorici non hanno mai vinto in trasferta (lo score da inizio stagione recita: 2 pareggi e ben 12 sconfitte). La media dei gol subiti lontano dallo Scida schizza a 2,93! Sono quasi tre gol a partita: un de profundis.

I tifosi azzurri possono toccare ferro, ma il Crotone ha sempre perso nelle quattro trasferte giocate contro le squadre che attualmente militano nelle prime sei posizioni della graduatoria. Ed è curioso notare che hanno sempre portato a casa non meno di tre gol.

Il Napoli, dal canto suo, ha vinto tutte e quattro le partite di campionato giocate contro le compagini che attualmente militano nelle ultime tre posizioni. Sulla carta non c’è storia, ma sappiamo che il calcio è imprevedibile. Non è una frase fatta: si scende in campo undici contro undici e sottovalutare l’avversario può essere sanguinoso. La concentrazione e la voglia di archiviare subito la pratica farà la differenza.

A cura di Giovanni Ibello
Riproduzione consentita previa citazione della fonte Calcionapoli1926.it
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy