Coronavirus, la Serie A vuole ripartire ma deve affrontare un grande ostacolo

La Serie A è intenzionata a ripartire, ma per poterlo fare dovrà affrontare un grande problema: il numero dei tamponi

Coronavirus, la Serie A vuole ripartire: ma c’è un ostacolo

La Serie A è pronta per ripartire, si partirà però prima dagli allenamenti ovviamente. La commissione medica della FIGC ieri ha stilato un protocollo per svolgere il tutto in totale sicurezza. Per rispettare tutte le regole però ci sarà bisogno di un enorme quantità di tamponi per fare test ai giocatori e staff. Stando a quanto riportato da La Repubblica, serviranno ben 1400 tamponi. Un numero elevatissimo, se poi si considera che questi scarseggiano anche nell’ambito ospedalieri, è chiaro che non sarà affatto semplice.

I primi kit diagnostici autorizzati saranno disponibili il 3 maggio, ma i club di A dovranno sottoporre ad almeno 1.400 test giocatori e staff un paio di giorni prima di partire

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy