Coronavirus, il Questore di Napoli: “Saremo molto rigorosi nei controlli, in città cresce la coscienza civile”

Alessandro Giuliano, questore di Napoli, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli sulla situazione Coronavirus. Queste le sue parole sulle vicende del capoluogo campano.

LE PAROLE DEL QUESTORE DI NAPOLI SUL CORONAVIRUS

Alessandro Giuliano Questore Napoli
Credit: La Repubblica Napoli

“I controlli sono continui. Secondo le autorità sanitarie dicono che l’unico modo per spezzare il contagio è restare a casa. Ma c’è il bisogno che tutti i cittadini rispettino queste regole. Nelle ultime ore sono cambiate anche le sanzioni se qualcuno dovesse uscire senza un motivo valido. Ricordo che si cade nell’ambito penale. Saremo molto rigorosi, con la somma massima di 3mila euro di multa che potrà essere anche aggravata”.

Sull’autocerificazione: “Va sempre tenuta con sé. Si tratta di moduli facilmente reperibili in internet, ed è molto importante che tutti li abbiano. Assembramenti? Sotto il coordinamento della prefettura abbiamo potenziato il servizio di forze dell’ordine e polizia municipale per prevenire che in determinate aree capitino queste cose. C’è da cambiare le proprie abitudini, anche quella di andare tutti a fare la spesa nello stesso orario”.

E’ necessario essere pazienti e rispettare tutte le regole che sono in vigore. Attualmente la nostra situazione è questa e tutti noi dobbiamo collaborare per uscirne il prima possibile. Moltissime persone a Napoli hanno capito la necessità di rispettare queste regole, non per la paura delle sanzioni, ma per una crescente coscienza civile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy