Coronavirus in Italia, in arrivo il decreto del governo per la Serie A: Juve Inter si giocherà domenica

Il Coronavirus, in questi giorni, ha dato vita a molte polemiche. Contenere la sua diffusione, infatti, non appare semplice. Il governo, nella giornata odierna, ha deciso di chiudere scuole ed università fino al 15 marzo. Un provvedimento per salvaguardare la salute delle centinai di migliaia di studenti della nazione. In arrivo, però, anche un decreto per la Serie A. Di seguito quanto riportato da Gazzetta.it.

“Spadafora oggi pomeriggio alle 15 sarà alla Camera per il question time proprio sul tema dei risvolti sportivi dell’emergenza coronavirus. L’ufficialità della decisione del governo dovrebbe arrivare con il decreto atteso in serata, ma lo scenario è ormai delineato. C’è un punto di incertezza relativo alla scadenza del provvedimento, che potrebbe essere fissata nel 20 e non nel 30 marzo, quindi includendo due e non tre giornate di campionato. Il programma dei recuperi dovrebbe essere aperto da Sampdoria-Verona, sabato sera, mentre domenica tocca a Milan-Genoa alle 12.30, poi Parma-Spal e Sassuolo-Brescia alle 15, quindi Udinese-Fiorentina alle 18 e il gran finale con Juve-Inter alle 20.45”.

CORONAVIRUS, IN ARRIVO IL DECRETO SULLA SERIE A

Coronavirus

“Intanto questa mattina nella sala dei Presidenti del Coni si era riunito il Consiglio di Lega che deve decidere sul calendario del campionato sconvolto dall’emergenza coronavirus. La maggioranza dei sì all’ipotesi del nuovo calendario non è stata ancora tradotta in ufficialità, anche perché l’Inter continua a sostenere la necessità di recuperare Inter-Sampdoria prima della sfida con la Juventus. E all’uscita ha spiegato: “Lo strumento delle porte chiuse potrebbe essere l’unico per portare a termine il campionato alla luce di quelle che sono le restrizioni che giustamente il governo ci sta indicando. Importante che le società si riuniscano in un’assemblea (stamattina non andata in scena per mancanza del numero legale, n.d.r.) alla luce del Decreto per prendere atto di quanto deciso dal Governo, al fine di salvaguardare la salute dei cittadini, il risultato sportivo e la conseguente sopravvivenza delle società.”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy