Coronavirus Campania, il bollettino di oggi 5 settembre

Coronavirus Regione Campania, il bollettino di oggi 5 settembre |L’Unità di Crisi della Regione intorno alle 17 renderà noti i numeri aggiornati dei contagi e dei nuovi positivi al Covid-19 nelle ultime 24h.

CLICCA QUI PER LEGGERE I NUMERI DEL BOLLETTINO DI IERI

Coronavirus Campania, il bollettino di oggi 5 settembre

 

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 119
Tamponi del giorno: 6.841

Totale positivi: 7.768
Totale tamponi: 449.451

Deceduti del giorno: 1
Totale deceduti: 448

Guariti del giorno: 5
Totale guariti: 4.476 (di cui 4.466 completamente guariti e 5 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

* Di cui 10 casi dalla Sardegna, 15 da Paesi esteri, 7 connessi a rientri

De Luca promette piano per il lavoro

 – È concluso il concorso per l’assunzione di 2.175 diplomati e laureati nei Comuni e negli altri enti pubblici che hanno aderito al Piano per il Lavoro della Regione Campania. Nel mese di settembre si sono svolte le prove preselettive che hanno visto la partecipazione di circa 300mila giovani. A febbraio si è conclusa la seconda prova che sarà propedeutica all’inizio dei tirocini e quindi all’assunzione a tempo indeterminato.

– Pubblicato, nell’ambito del Piano per il Lavoro nella pubblica amministrazione, il bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 641 giovani nei Centri per l’impiego regionali. In particolare, i posti a disposizione sono 225 per laureati e 416 per diplomati). L’obiettivo sta nell’avviare, attraverso l’inserimento di nuove competenze una fase di modernizzazione della macchina amministrativa a vantaggio di cittadini e imprese.

– La Regione Campania scende in campo per sostenere la formazione professionale di giovani artigiani. Un importante progetto di rilancio della lavorazione del corallo e dei cammei, il cui protocollo d’intesa è stato sottoscritto con il Comune di Torre del Greco, la Fondazione Tarì e l’Assocoral. L’accordo prevede corsi di formazione di alta specializzazione destinati ai giovani fino a 35 anni che vogliano avvicinarsi all’arte e alla tradizione di Torre del Greco. Si tratta di un primo passo verso il riconoscimento dell’Arte torrese della lavorazione del corallo e dei cammei come Patrimonio Immateriale dell’Umanità

SEGUICI ANCHE SU TWITTER CLICCANDO QUI 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy