Coronavirus, il bollettino della Regione Campania di oggi 11 ottobre

La Regione Campania, attraverso i propri profili social, ha reso noti i dati del bollettino sulla diffusione del Coronavirus di oggi. Si ricorda di mantenere sempre il distanziamento di un metro, di lavarsi spesso le mani e di indossare la mascherina, evitando il contatto delle mani con le vie respiratorie. 

CLICCA QUI PER IL BOLLETTINO DEL 10 OTTOBRE

Coronavirus, il bollettino della Regione Campania di oggi 11 ottobre

Coronavirus bollettino Campania
In 24 ore si registrano 633 positivi (ieri 664, due giorni fa 769) su 9.232 tamponi (ieri 9.031, due giorni fa 9.549) e si contano 2 persone morte. Il totale dei positivi è di 18.530 unità; quello dei tamponi è di 682.704. I guariti del giorno sono 128. Il report sui posti letto su base regionale indica in 110 i posti di terapia intensiva complessivi, in 61 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza complessivi sono 820 mentre quelli di degenza occupati sono 664.

LE PAROLE DI DE LUCA SULLA FASE C

Queste le parole del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sulla pandemia: “Stiamo completando la cosiddetta “fase C”, adeguata a un livello di contagio medio-alto, avendo programmato, a livello di posti letto disponibili, tutto quello che era necessario.

Adesso entriamo nella “fase D”, quella del contagio elevato: avere circa 750 nuovi positivi al giorno, cambia completamente il quadro.
L’obiettivo ora è avere un equilibrio fra i nuovi contagi e le persone guarite o almeno una situazione che si avvicini all’equilibrio.
Finché reggerà l’equilibrio, la situazione sarà gestibile. Se questo equilibrio salta, se dovessimo avere 1000 nuovi contagi giornalieri e 200 guariti, sarà lockdown.
Vogliamo drammatizzare? No, semplicemente stiamo facendo un calcolo numerico che ci eviterà di far precipitare la situazione nei nostri ospedali”.

Inoltre, il capo della Regione, poco fa ha parlato ai cittadini sul suo profilo Facebook: “Noi chiediamo ai nostri concittadini di indossare sempre la mascherina.

Se siamo prudenti e responsabili risolviamo il 90 percento dei problemi. Se siamo irresponsabili la situazione si aggrava. Le decisioni che prendiamo, non le prendiamo a prescindere, ma guardando il numero dei contagi e la curva epidemiologica.
Stiamo facendo di tutto per tenere sotto controllo la situazione. È indispensabile la collaborazione dei nostri concittadini. 
Teniamo sotto controllo e seguiamo con attenzione la situazione delle scuole, dove abbiamo fatto controlli al 90% del personale, docente e non docente, ed è la percentuale più alta tra le regioni italiane.
Insieme alle residenze per anziani, gli istituti scolastici sono i punti che monitoriamo in questo momento con maggiore attenzione”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy