Corbo: “Napoli, sette cose da correggere prima di Barcellona”

Antonio Corbo, noto giornalista, ha scritto nel suo editoriale di Repubblica alcuni accorgimenti che il Napoli dovrà avere nella partita di Champions League contro il Barcellona. Gli azzurri infatti sono sembrati fragili e avranno bisogno di alcune correzioni per evitare l’imbarcata al Camp Nou. Di seguito una parte di quanto detto da Corbo.

Corbo: “Sette errori da correggere per Barcellona”

 

Gattuso Corbo
Gennaro Gattuso, Napoli (Getty Images)

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

 

Credo che il Napoli debba correggere sette cose prima della partita col Barcellona. La difesa prima di tutto: la pessima prova di Manolas contro il Sassuolo lascia presagire una coppia con Maksmovic e Koulibaly. Poi Hysaj è il più in forma, mentre Di Lorenzo scade nelle chiusure e infine c’è Mario Rui.

In mezzo al campo c’è da capire che Demme protegge più di Lobotka. Poi sugli spagnoli capitolo a parte: fa piacere giocare in casa propria e sarebbe brutto lasciare Calleti in panchina proprio contro il Barcellona. Da Ruiz e Callejon dipende la ripresa della fascia destra. Infine Allan è in netta ripresa. La punta invece è semplice: Milik fa di tutto per sentirsi escluso, ma a Mertens serve più tonicità.

Il modulo sarà in raccolta un 4-5-1 o 4-4-2: Callejon arretrerà e ci sarà poca distanza tra le linee. Ma il palleggio sarà l’ago della bilancia: se non ci sono verticalizzazioni precise non serve a nulla. Va bene se la squadra si abbassa di 20-30 metri, ma poi deve saper ripartire negli spazi. Un atteggiamento tattico che prepara il futuro con Osimhen.

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy