Inter, Conte in conferenza: “Il Napoli è una squadra forte. La rosa si è rinforzata”

Domani si ritroveranno, per la quarta volta in questa stagione, Inter e Napoli. Le due compagini saranno impegnate in una nuova sfida di campionato a partire dalle 21.45 in quel di Milano. Alla vigilia della fida il tecnico dei nerazzurri, Antonio Conte, ha fatto il punto della situazione in conferenza stampa. Di seguito le parole riportate dal portale online della società nerazzurra:

“Un’esperienza nuova per tutti quanti: bisogna prendere il lato positivo e imparare da questo tipo di situazioni. Giocare ogni tre giorni ha lasciato in ognuno di noi degli spunti positivi da utilizzare anche in futuro”.

CLICCA QUI PER LE PROBABILI FORMAZIONI DI INTER-NAPOLI

Inter-Napoli, Conte in conferenza stampa

Conte in conferenza stampa

“Stiamo parlando di un gruppo di ragazzi molto seri, molto concentrati, che hanno sempre lavorato. Ranocchia ogni volta che è stato chiamato in causa ha dato risposte positive. Si sono sempre messi a disposizione anche se magari le scelte non ricadevano su di loro. Si sono allenati seriamente, da professionisti seri. Ma non avevo dubbi. Questo, dal punto di vista umano, è un ottimo gruppo. 

Napoli? Sicuramente fu una buona partita da parte nostra, ma per certi versi la più bella tra le partite giocate contro il Napoli in questa stagione è stato il ritorno di Coppa Italia, quando meritavamo sicuramente di più. Stiamo parlando di una squadra molto forte sempre stata lì a cercare di dare fastidio a chi poi ha vinto lo Scudetto. Una squadra con una buonissima rosa ed hanno vinto la Coppa Italia”.

Conte, le ultime sulla formazione

“Rientra Nicolò (Barella, ndr) per la partita contro il Napoli. A centrocampo il recupero di un calciatore coincideva con l’assenza di un altro. Sensi sta facendo dei progressi ma è difficile fare oggi delle previsioni. Fino al termine della settimana non si allenerà con noi. L’importante è che il ragazzo stia bene e che si possa buttare alle spalle questa annata. Lukaku? Ha margini di miglioramento e deve migliorare. Stiamo parlando di un calciatore atipico, perché nonostante la sua stazza, la sua forza è anche un giocatore veloce. Lui ha dei margini di miglioramento, ma è importante che ognuno di noi abbia quella voglia e quella fame di alzare il proprio livello e di crescere sempre di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy