Chiariello: “Juventus ko a Lione, allora fa davvero la gradassa in Italia?”

Il giornalista Umberto Chiariello si è espresso con il suo EditoNuovo sulle frequenze di Radio Punto Nuovo, partendo dalla sconfitta della Juventus in Champions League. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“E’ veramente paradossale se non divertente quello che accade nel calcio italiano. C’è una società malata di Champions League, la Juventus. Questa Juventus si è messa in testa di fare all in su tutto prendendo Cristiano Ronaldo, uno dei due giocatori più forti al mondo e poi Maurizio Sarri che nel frattempo ha vinto l’Europa League che avrebbe dovuto dare il bel gioco ai campioni.

Invece di Sarrizzare la Juve, si è Juventinizzato Sarri, perdendo a Lione dove c’è il numero 8 che ha fatto venire mal di testa alla Juventus. Ritorno non facile, ci vuole una Juve di altissimo profilo, ciò che non è. Atalanta batte di gran lunga il Valencia, il Napoli non perde col Barcellona e la Juve fa brutta figura. Allora è vero che – come spesso abbiamo detto – la Juventus fa il gradasso in Italia?.

Dalla Juventus al Napoli: l’EditoNapoli di Chiariello

Mertens Inter Napoli
(Photo by Getty Images)

“C’è un rischio: Napoli-Inter a porte chiuse il 5 Marzo. Sembrava dover essere spostata, ma i giochi di palazzo e di potere, fanno si che non verrà spostata. Napoli-Inter a porte chiuse è un regalo all’Inter clamoroso, perché si gioca senza pressioni ambientali. Il calcio in questo modo – a mio giudizio – viene contraffatto. Il Napoli non ha neppure protestato per Brych, Gattuso non ha speso una parola, ma veramente vogliamo tenerci un arbitraggio che ci butta fuori dalla Champions League? Il Napoli dorme o ce l’ha ancora una comunicazione attiva che difende i propri interessi?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy