Chiariello, l’Editoriale: “Ho forti dubbi sulla gestione di Lozano e Meret, vi spiego”

L’editoriale di Umberto Chiariello ai microfoni di Canale 21 all’indomani di Napoli-Sassuolo. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it.

L’editoriale di Chiariello

Chiariello
Chiariello

“Ho dato tre 5 a Gattuso, ma non sto riabilitando Ancelotti. Evitiamo i salti logici, il giudizio su Ancelotti non cambia e quel che penso e giudico intorno alla gestione Gattuso non ha nulla a che vedere con il precedente allenatore. Io ho scritto un editoriale in cui spiego alle vedove di Ancelotti che non è proponibile richiamarlo ogni volta che qualcosa non va a Gattuso. Ancelotti a Napoli ha fallito, non mistifichiamo. Per me è la più grande delusione della vita come tifoso del Napoli. A difenderlo arriva il suo grande mentore Arrigo Sacchi dicendo ‘ma come? Criticate Ancelotti per la gestione del gruppo, che è notoriamente il suo punto di forza?’ Sarà colpa di quei quattro banditelli che gli hanno fatto la guerra, questo il succo. Nessun calciatore del Napoli ha fatto la guerra ad Ancelotti. Ancora oggi Lorenzo Insigne vuole bene a Carlo Ancelotti e ne parla bene, ma non si è trovato bene a lavorare con lui. Nessun calciatore del Napoli parla male di Carlo Ancelotti uomo, non siamo a Ottavio Bianchi. Non c’era un pessimo rapporto, qui il discorso è diverso. Ancelotti ha fallito perché era l’uomo sbagliato nel momento sbagliato”.

Il leader che serve a Napoli

“A Napoli non serve un leader conservativo, ma uno trascinatore. Ancelotti non lo è stato, serve uno che impone il suo imprinting. Lo ha detto lo stesso Ancelotti che non sarà mai ricordato per il suo gioco, ma è quello che aggiusta una macchina potente. Qui avrebbe dovuto creare una macchina potente, ma non era nelle sue corde. Gattuso ha trovato un ambiente devastato, una squadra in lite col presidente che pensava solo alle multe. Si rischiava la lotta retrocessione. Gattuso ci ha messo la sua anima di grande uomo, ma ora ci sono cose alle quali vorrei che rispondesse. Queste critiche le faccio proprio perché vorrei che Gattuso diventasse il leader trascinatore del Napoli dei prossimi anni”.

I dubbi su Gattuso

“Ho un giudizio positivo su Gattuso, ma anche dei dubbi. Se Callejon va via, perché non lanciare Lozano che è costato quasi 50 milioni? Al Psv ha fatto 17 gol in 32 partite di cui la maggior parte giocando ala destra. Lo abbiamo visto soltanto un tempo a Parma a destra e ha fatto bene, ieri neanche un minuto. Dodici partite inutili, mi sarei aspettato dodici partite da titolare e poi tiri la linea e decidi. Questa gestione di Lozano non mi convince, come quella di Meret, che è un patrimonio del calcio italiano”.

PARMA, ITALY – JULY 22: Hirving Lozano of SSC Napoli in action during the Serie A match between Parma Calcio and SSC Napoli at Stadio Ennio Tardini on July 22, 2020 in Parma, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy