Chiariello, l’editoriale: “Grave errore di Gattuso, la squadra non andava gestita così”

L’editoriale di Umberto Chiariello a Canale 21 all’indomani della vittoria azzurra in Napoli-Lazio. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Ieri in pagella ho dato un 4 tondo tondo a Rino Gattuso. Apriti cielo, ora passo per il massimo esponente dell’anti Gattusismo, pensavo che questo terribile termine non esistesse in natura linguistica. Facciamo un’analisi di quello che si può dare come giudizio finale per questo campionato. Se non ci fosse stata la partita di Barcellona, a Rino Gattuso avrei dato 7 perché ieri si è visto un buon Napoli, una squadra che aveva voglia di combattere, una squadra con un’anima. Perché prende 4? Ieri sera ho contestato fortemente a Rino Gattuso la gestione della squadra in vista della Champions”.

Chiariello, l’editoriale: “Grave errore di Gattuso in Napoli-Lazio”

Insigne rischio Barcellona
Infortunio di Lorenzo Insigne in Napoli-Lazio (Getty Images)

“Se non ci fosse stata la coda della Champions e ci si fosse limitati a giudicare l’ultima partita di campionato, sarebbe cambiato tutto. Il giudizio di ieri è subordinato alla preparazione alla gara di Barcellona. Ritengo gravissimo da parte di un allenatore, che non ha grande esperienza come allenatore ma ha avuto enorme esperienza come calciatore e le ha fatte tutte… Uno con la sua esperienza di campo doveva essere più lucido. Il Napoli va in vantaggio prima del 60′. Prima del 60′ poteva dire di aver provato i titolari per la Champions, ci sta. Ma dopo un’ora che hai provato la squadra, ritiri quelli che sono i due calciatori che per te sono fondamentali: Insigne e Mertens.

A Barcellona da sfavoriti

“Ieri hai rischiato che ti tranciassero Mertens perché sul rigore Parolo lo trancia e Insigne si è fatto male dopo aver giocato tanto tanto tanto. Non lo togli al 60′, ma quando cambi al 77′ lo vuoi tirare fuori? Che aspetti? In una partita che si era innervosita anche per colpa tua e di Inzaghi. Io confermo il 4 a Gattuso su questo aspetto gravissimo. Vai a Barcellona già con pochissime chances, sei sfavorito perché il Barcellona gioca in casa ed è più forte. Devi fare l’impresona, almeno vacci con la squadra migliore. Non ti tagliare gli zebedei da solo! Poi puoi andarci al completo e prenderle, dall’altra parte ci sono sempre Messi e compagni. Il mio giudizio su Gattuso è sospeso, questa non è ancora la sua squadra. L’anno prossimo vedremo la vera squadra di Gattuso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy