Chiariello: “Ancelotti mente spudoratamente, viene dalla scuola di Moggi” | VIDEO

Il giornalista Umberto Chiariello si è fatto sentire ai microfoni di Canale 21 nel post partita di Udinese-Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it: “7 partite di campionato più 2 di Champions, il Napoli non ne ha vinta nessuna. 5 pareggi e due sconfitte, solo due volte non ha preso gol e segna col contagocce. Se guardiamo il vertice della classifica, il Napoli incontrerà Inter e Lazio in rapida successione intorno alla Befana. 21 punti in 15 partite, ricordiamo l’ottavo posto di Edy Reja al primo anno in Serie A dopo tanti anni. Allora era un buon risultato, ma non possiamo comparare quel Napoli con quello di quest’anno. Il Napoli finì a 35 punti di distanza dall’Inter”.

Chiariello: “Ancelotti mente spudoratamente”

“Ad Udine quell’anno successe una cosa molto importante: in estate la campagna acquisti fu molto criticata. Lavezzi era un ragazzo paffutello che in Italia era una meteora, uno sconosciuto dal Brescia Hamsik e due scarti della Juventus: Blasi e Zalayeta, a cui diede un milione di euro (il tetto d’ingaggi dell’epoca). Prese poi Gargano, tante critiche per l’inizio della stagione. Sconfitta al San Paolo con il Cagliari, Calaiò capitano: durò 45 minuti la sua stagione, poi fu inevitabilmente fatto fuori. Ad Udine si accese la stella del Pocho Lavezzi: 5-0 con doppietta di Zalayeta, gol di Domizzi, Lavezzi e chiuse il Pampa Sosa entrato dalla panchina. Quel Napoli si accese ad Udine, oggi assistiamo ad uno sperpetuo. Questo primo tempo è uno dei peggiori primi tempi della storia del Calcio Napoli, non c’è stato un solo tiro in porta. Il fatto che il capitano Insigne resti nello spogliatoio all’intervallo è gravissimo. Ancelotti mente faccia a faccia con una spudoratezza incredibile, viene dalla scuola di Moggi. Lì mentire nel calcio era l’unica cosa che conta. Chi dice che si deve ripartire dal secondo tempo falsifica la realtà, il Napoli è arrivato al capolinea. Serve un cambiamento, ora e mai più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy