Cesari scettico: “Non credo che la Serie A possa riprendere”

Graziano Cesari, ex arbitro di Serie A, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole in merito ad una possibile ripresa del campionato di calcio in Italia. Secondo la sua opinione non sembra essere possibile perché non ci sono le condizioni. La sua speranza, però, è che si riesca a trovare una soluzione.

LE DICHIARAZIONI DI CESARI

Cesari ex arbitro

“Non ci credo si riparta, ma voglio sperare che si riesca a farlo. Ci sono troppe squadre del Nord e delle aree più a rischio coinvolte. Si tratta anche di una questione logistica alla quale non vedo come si possa ovviare. Al momento il tema è solo economico, seguito da retrocessioni e scudetto: solo questi sono gli argomenti sul tavolo, per evitare l’estate in tribunale”.

IL CTS APPROVA IL PROTOCOLLO DELLA FIGC

La Serie A, tra qualche ora, conoscerà il proprio destino ma nel frattempo ha il protocollo per la ripresa. A pochi minuti dall’inizio della riunione tra Spadafora e i vertici del calcio, infatti, il Ct ha dato il via libera alle misure sulle partite inviate nei giorni scorsi dalla Figc. Il Comitato, però, ha ribadito che resta l’obbligo della quarantena per il gruppo squadra in caso di positività anche di un solo calciatore o membro dello staff. Lo riferisce Sky Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy