Futuro incerto per Llorente: Gattuso non lo vede, un club di Serie A lo segue

Calciomercato Napoli | Fernando Llorente è stato il rinforzo dell’ultima ora in estate, fortemente voluto da Carlo Ancelotti. Una telefonata da parte dell’allenatore era bastata per convincerlo a trasferirsi in azzurro: due anni di contratto e un apporto di esperienza importante per lo spogliatoio. Il suo contratto è in scadenza nel 2021, ma in estate potrebbe esserci un divorzio anticipato. Il rinnovo di Mertens e l’arrivo di Petagna gli chiudono ogni spazio: mister Gattuso non sembra vederlo, è l’ultimo nelle gerarchie di punta centrale. L’Inter – riferisce calciomercato.com – resta vigile. Il club nerazzurro cerca un vice Lukaku e aveva provato a tesserare lo spagnolo già a gennaio.

NAPLES, ITALY – JANUARY 14: Fernando Llorente of SSC Napoli during the Coppa Italia match between SSC Napoli and Perugia on January 14, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

I numeri di Llorente

Soprannominato El Rey León (in italiano “il re leone”), nel suo palmarès figurano 2 campionati italiani, 1 Coppa Italia e 2 Supercoppe italiane vinte tra il 2013 e il 2015 con la Juventus ed una Europa League vinta nel 2016 con il Siviglia. Con la nazionale spagnola è stato campione del mondo nel 2010 e campione europeo nel 2012. Prima di entrare nel giro della nazionale maggiore ha vinto una Meridian Cup con la nazionale under-17 nel 2003.

Il 2 settembre 2019, si trasferisce al Napoli a parametro zero e decide di indossare la maglia numero 9. Successivamente esordisce con gli azzurri il 14 settembre nel match casalingo contro la Sampdoria subentrando al 65º minuto a Hirving Lozano. Al primo pallone toccato, lo spagnolo effettua l’assist che permette a Dries Mertens di siglare il gol del definitivo 2-0, risultato che segna la prima vittoria in maglia azzurra. Il 17 settembre, nel match di Champions League disputato in casa contro il Liverpool, realizza la sua prima marcatura azzurra dopo essere subentrato al compagno messicano per il definitivo 2-0. Cinque giorni più tardi gioca la prima partita da titolare, sigla i suoi primi due gol in Serie A e la sua prima doppietta in maglia azzurra contro il Lecce, contribuendo alla vittoria finale per 4-1 dei partenopei.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy