Calciomercato Napoli, Raiola propone Boadu: De Laurentiis è sull’erede di Haaland

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sul calciomercato del Napoli

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sul calciomercato del Napoli. L’iter è chiaro: rinnovare, vendere se serve e quindi provare a rafforzare la rosa. Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis non ha mai nascosto la sua predilezione per acquisti giovani. Il Napoli sta guardando con grande attenzione ad una fascia d’età. Quella che va dai 19 ai 22, cercando di ringiovanire l’organico con investimenti anche importanti.

Calciomercato Napoli, Raiola propone Boadu

Myron Boadu (Photo by Naomi Baker/Getty Images)

La squadra dello scout azzurro sta lavorando con grande intensità su diversi profili, con una formazione, l’AZ Alkmaar che ha messo in luce molti talenti. Uno di questi è gestito da Mino Raiola: si tratta di Myron Boadu, classe 2001, 19 anni compiuti lo scorso 14 gennaio e un talento che fa partire il suo cartellino da una valutazione vicina ai 25 milioni. Il suo agente lo sta proponendo a vari club di fascia altissima in Italia e non solo: una presenza e una rete con la nazionale maggiore, 20 gol e 13 assist in una stagione da titolare che lo ha consacrato come punta centrale di altissimo livello. Un profilo che non può che piacere all’area tecnica.

Capitalo Salisburgo

C’è, poi, il capitolo Salisburgo: perché Dominik Szoboszlai, centrocampista classe 2000 protagonista anche in Champions contro il Napoli, è da tempo sui taccuini non solo degli uomini mercato azzurri. Piace tanto da spingersi a raccogliere, anche di recente, informazioni sul suo cartellino. Ma, nella chiacchierata con i dirigenti della Red Bull è venuto fuori anche un altro nome: Karim-David Adeyemi, nato nel 2002, tedesco di nascita e nigeriano d’origine, punta centrale che può giocare in tutti i ruoli dell’attacco. Il club austriaco lo ritiene l’erede di Erving Haaland.

CLICCA QUI PER SEGUIRE I NOSTRI CANALI SOCIAL

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy