Brescia, Perinetti: “Gattuso aveva convinto tutti fino poco fa, campionato particolare”

Il dirigente del Brescia, Giorgio Perinetti, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Marte su alcuni temi attuali in casa azzurra

Il dirigente del Brescia, Giorgio Perinetti, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Marte su alcuni temi attuali in casa azzurra e non solo.

CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Brescia, le parole di Perinetti

“Balotelli? I tifosi hanno esternato una loro opinione, lui non è più un giocatore del Brescia ma del Monza, ci sono delle procedure da rispettare. Alla fine è entrato tranquillamente allo stadio ma è una prassi quella di non consentire ad auto di altri tesserati di entrare”.

Gennaro Gattuso (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Panchina Napoli

“Napoli deve cambiare guida tecnica? Argomento delicato, penso che il lavoro di Gattuso fino a poco tempo fa fosse stato apprezzato, poi si sono persi anche giocatori importanti e questo può vanificare gli sforzi di una squadra. Mi sembra che Gattuso avesse convinto tutti, tanto è vero che si parlava di rinnovo. Sarri tempo fa era subentrato al lavoro di Benitez, che diede una base solida. Gattuso è entrato in corsa e in maniera imprevista dopo una stagione infelice di Ancelotti, rimettendo le cose a posto e anche rapidamente. I risultati possono essere altalenanti ma il campionato è particolare, né in coda né in testa ci sono certezze. La Juve sta tornando, abbiamo l’esplosione imprevista del Milan, Benevento e Spezia neopromosse hanno fatto bene, ci sono sorprese ovunque”.

Lotta al titolo

“Scudetto? La Juventus è sempre davanti anche se non in classifica in questo momento. Inter e Milan lottano per strappare il titolo ma i bianconeri possono fare il colpo di coda. Occhio anche alle coppe, magari l’Atalanta può fare bene lì”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy