Brescia, Cellino: “Disposto a perderle tutte a tavolino se ci costringono a giocare”

Massimo Cellino, presidente del Brescia, ha replicato duramente alle ipotesi di ritorno in campo per la Serie A. Nel corso di un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, il patron si è detto disposto anche a non far scendere in campo la propria squadra. Una sconfitta a tavolino per non mettere a rischio la salute dei propri calciatori. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Se ci costringono a riprendere, sono disposto a non schierare la squadra e perdere tutte le partite a tavolino per rispetto dei cittadini di Brescia e dei loro cari che non ci sono più”.

Brescia, Cellino attacca la UEFA: “Mandi ossigeno e respiratori”

“Il campionato non può riprendere sia per il rispetto della salute sia per la salvezza del sistema calcio. La UEFA non può far slittare, sono arroganti e irresponsabili, pensano solo alle coppe e agli interessi economici. La Serie A non può terminare oltre il 30 giugno, perché c’è la chiusura dei bilanci e i contratti dei giocatori. Se vuol fare qualcosa di utile, la UEFA ci mandi bombole d’ossigeno e respiratori, glie ne saremmo grati”.

SEGUICI SU INSTAGRAM PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

PARMA, ITALY – DECEMBER 22: Mario Balotelli of Brescia Calcio reacts during the Serie A match between Parma Calcio and Brescia Calcio at Stadio Ennio Tardini on December 22, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy