Botti di Capodanno, il primo bilancio: un decesso ad Asti. Donna ferita del napoletano

Allo scoccare della mezzanotte non è mancato il consueto appuntamento con i botti di Capodanno. Giochi di luci e colori che, però, ancora una volta hanno avuto dei risvolti negativi. Soprattutto per coloro che, giovani o non esperti, si divertono a farli scoppiare all’alba del nuovo anno. Causa lockdown, i casi registrati quest’anno sono davvero pochi ma non è mancata una vittima.

Botti di Capodanno, il primo bilancio

botti capodanno
Capodanno (Photo by Antonio Masiello/Getty Images)

L’ANSA, il giorno dopo l’ultimo dell’anno, ha diramato un primo bollettino di quanto accaduto. In particolare c’è da sottolineare la presenza di un deceduto nella città di Asti ed una donna ferita nella città di Napoli:

“Sono stati 229 la notte scorsa gli interventi dei vigili del fuoco riconducibili ai festeggiamenti di Capodanno, in netta diminuzione rispetto allo scorso anno, quando furono 686, variazione legata alle misure restrittive adottate per fronteggiare la pandemia Covid-19. Il numero maggiore anche quest’anno nel Lazio 45 (lo scorso anno furono 171), Campania 40, Puglia 24, Veneto 19, Lombardia 18, Sicilia 17, Liguria 16.

Capodanno tragico ad Asti. Un 13enne è morto poco dopo la mezzanotte per le lesioni all’addome causate da un petardo. E’ accaduto nel campo nomadi, dove il bambino viveva. Sono stati otto i feriti da botti registrati quest’anno tra Napoli e provincia. Tra gli otto feriti nella notte di San Silvestro, c’è una donna ferita alla testa, da un corpo metallico che le si è conficcato tra fronte e naso: in un primo momento si era pensato a un proiettile vagante, ma i successivi accertamenti fanno pensare piuttosto a una scheggia, frutto dell’esplosione di un botto. La donna di 52 anni, ferita nel Napoletano, è stata prima medicata all’ospedale di Giugliano e poi trasferita al Cardarelli. La donna è stata raggiunta dalla scheggia mentre si trovava in strada per depositare la spazzatura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy