Bologna, gli ultimi esami evidenziano un caso sospetto di Coronavirus: la nota del club

Il Bologna, attraverso il proprio sito ufficiale, riferisce di un caso sospetto di Coronavirus tra i membri dello staff. Di seguito la nota della società.

BOLOGNA, LA NOTA SUL CASO SOSPETTO DI CORONAVIRUS

Bologna Coronavirus

“L’ultima serie di esami a cui è stato sottoposto il gruppo-squadra ha evidenziato un caso di sospetta positività al Covid-19 relativamente a un membro dello staff. In attesa di ulteriori approfondimenti, la squadra in via precauzionale riprenderà domani gli allenamenti in forma individuale e ad orari differenziati senza uso di locali comuni. Nel caso in cui fosse confermata la positività, il gruppo-squadra sarà isolato in ritiro”.

LA SITUAZIONE IN SERIE A E LA POSIZIONE DEL NAPOLI

Un’ipotesi caldeggiata anche ieri è la partenza il 13 giugno con i quattro recuperi del 25esimo turno da spalmare tra sabato e domenica: Atalanta-Sassuolo, Hellas Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma. Poi in campo tutta la serie A il 20 con il turno completo della 27esima giornata (per avere la certezza di partire il 13 ci sarebbe bisogno della modifica del DPCM attuale che lo vieta fino a 14). L’altra ipotesi è di partire in contemporanea con tutte le partite e di recuperare successivamente il turno infrasettimanale. Quest’ultima è la posizione del Napoli e molte altre società di A.

Si deciderà venerdì. Per quanto riguarda la coppa Italia un’ipotesi è che le due semifinali si possano giocare il 28 e il 29 luglio e la finale il 2 agosto. Si parlerà venerdì anche degli orari. Un’ipotesi è che possa esserci una nuova fascia tenendo presente la problematica delle temperature estive. Partite da giocare alle 17 (invece delle 16.30), alle 19.15 e alle 21.30.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy