Benevento, Letizia: “Temiamo la rabbia del Napoli. Sogno scudetto azzurro e salvezza nostra”

Il difensore napoletano del Benevento, Gaetano Letizia, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Crc in vista della sfida di domenica contro il Napoli

Il difensore napoletano del Benevento, Gaetano Letizia, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Crc in vista della sfida di domenica contro il Napoli.
                            CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Le parole del difensore del Benevento, Gaetano Letizia

Letizia
Letizia (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

 

“Domenica affronteremo una grande squadra dovremo stare molto attenti in difesa, perché non vogliamo più concedere così tante palle gol come è successo in occasione delle sconfitte contro Inter e Roma. Stiamo giocando bene, ma dobbiamo registrare qualcosa in fase passiva. La Serie A è tosta, ma il Benevento ha tutte le carte in regola per salvarsi. Anzi, il mio sogno è celebrare lo scudetto del Napoli e la salvezza del Benevento, così a fine stagione faremo una bella festa tutti insieme. Chi pensa che la sconfitta del Napoli abbia accresciuto la nostra convinzione di poter battere anche noi il Napoli, ma non è così anzi, adesso temiamo che gli azzurri possano scaricare su di noi la rabbia per la battuta d’arresto in Europa League. Domenica per affrontare al meglio il Napoli dovremo stare molto attenti in difesa. Affronteremo calciatori molto veloci. In questo inizio di stagione mi ha impressionato molto Osimhen. E’ molto rapido, gioca con una spensieratezza incredibile e sta dando anche una mano in fase di non possesso. Inzaghi ci sta dando una grande carica saprà indicarci la strada per affrontare il Napoli e per centrare la salvezza. Rispetto alla prima stagione in A del Benevento, adesso stiamo giocando bene dall’inizio. Il presidente Vigorito e il ds Foggia si sono resi protagonisti di un mercato importante. I nuovi si sono subito integrati nello spogliatoio. Questo è successo anche perché hanno potuto contare fin da subito su un gruppo unito. Il Benevento è come una famiglia”.

Sogni e ambizioni

“Inzaghi è molto attento alla nostra alimentazione, mi ha sorpreso al bar a mangiare una crostata e non mi parla da tre giorni. Speriamo che mi perdoni al più presto. Maggio è un uomo vero, la sua presenza in campo e negli spogliatoi è fondamentale. Roberto sente molto la sfida col Napoli. E’ rimasto male della mancata conferma in azzurro. Sono convinto che possa fare la differenza e dimostrare agli azzurri che sul suo conto si sono sbagliati. Magari potrebbe farli ricredere sul suo conto. Sogno la convocazione in Nazionale, se continuerò a fare bene col Benevento, magari finalmente arriverà la chiamata di Mancini”.
                            CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy