Barcellona, frattura profonda tra Setien e senatori: clima rovente. La situazione

Molta tensione in casa Barcellona: secondo Marca e Mundo Deportivo infatti ci sarebbe una frattura tra Setien e lo zoccolo duro dello spogliatoio. Di seguito quanto è stato evidenziato dai quotidiani spagnoli.

Barcellona, volano gli stracci: liti nello spogliatoio

 

Barcellona
Barcellona, crisi nera (Getty Images)

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

Parte tutto dal pareggio contro il Celta Vigo (2-2 allo scadere): la partita rischia di aver compromesso definitivamente l’equilibrio del gruppo. Il Real Madrid infatti è scappato a +2 e con gli scontri diretti a favore c’è il pericolo di vedersi sfuggire la Liga. Secondo i quotidiani spagnoli infatti il pareggio contro il Celta Vigo può essere uno spartiacque importante per la stagione blaugrana.

Da lì si sarebbe raggiunto il punto di non ritorno: un travagliato rapporto tra staff e calciatori che sarebbe sfociato in un confronto molto acceso.”I troppi punti persi in trasferta (solo 23 quelli raccolti sui 48 disponibili)? L’allenatore serve proprio ad analizzare e risolvere certi tipi di situazioni”. Così ha tuonato Suarez al termine della gara: un attacco che certamente non avrà fatto piacere a Setien.

Il clima – una volta rientrati negli spogliatoi – si sarebbe acceso nuovamente sfociando in una discussione tra il tecnico e i senatori: il nodo della contesa sono i cambi contro il Celta Vigo. Il cambio di Suarez per Braithwaite e l’ingresso tardivo di Arthur. Quest’ultimo infine è al centro del trasferimento con la Juventus: l’operazione non è stata ben digerita dai compagni blaugrana. Insomma, uno spogliatoio rivoltato: secondo i calciatori infatti Setien sarebbe l’unico colpevole.

Infine Messi sembra mostrare indifferenza assoluta: secondo un video di Marca, l’argentino dà segni di indifferenza durante il cooling break. La spaccatura sembra – a questo punto – insanabile.

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy