Ancelotti in conferenza: “Responsabilità mie e della squadra, domani incontro con i ragazzi per migliorare la situazione”

Carlo Ancelotti ha analizzato la sconfitta del Napoli contro il Bologna in conferenza stampa

Carlo Ancelotti ha analizzato la brutta sconfitta interna del Napoli contro il Bologna in conferenza stampa.

ANCELOTTI IN CONFERENZA STAMPA

Sconfitta meritata. Partita molto complicata. Siamo caduti negli stessi errori della partita precedente“.

Problema? “Quando una squadra non riesce a mantenere degli equilibri è difficili. Abbiamo fatto un buon primo tempo ma nel secondo tempo non abbiamo tenuto. La squadra non è riuscita a mettere la grinta necessaria“.

Callejon e Mertens fuori? “Sono scelte. Mertens è stato gestito dopo il ritiro e le partite della Nazionale per farlo giocare a Liverpool e ha fatto bene. Callejon in panchina per scelta mia e cercare di giocare diversamente“.

Mie responsabilità? “Sì, sono io il responsabile ma domani avrò il piacere di confrontarmi con la squadra perché anche loro sono responsabili. Non con la mia percentuale ma il momento è troppo negativo”.

L’incontro di venerdì non è servito? “Era un altro incontro. Se vogliamo uscire da questo momento dobbiamo parlare. Vanno divise le responsabilità“.

Parlò di unità di intenti, esiste ancora? “C’è unità di intenti, ho sentito dire che siamo l’uno contro l’altro ma io con i giocatori sono in sintonia. Nessuno mi ha mai mancato di rispetto. Va migliorata la relazione, va messa sul duro, anche con la società. Dobbiamo cercare di migliorare le cose e questo momento deve finire il più velocemente possibile. Stiamo facendo male“.

Felice del 4-3-3? “Abbiamo giocato in maniera diversa ma è mancato equilibrio. Quando si perdeva palla si faceva fatica a riconquistarla, abbiamo lasciato troppo il possesso al Bologna“.

Callejon e Mertens via a gennaio? “Non abbiamo mai parlato di mercato. La situazione è gestita dalla società“.

Problema tattico? “No, problema di testa. Ci sono state partite, tipo quella di tre giorni fa, in cui abbiamo dimostrato gran solidità. Dopo il pareggio è mancata la lucidità di gestire il risultato. E’ mancata compattezza in questi momenti. Va migliorato l’aspetto mentale attraverso una presa di responsabilità mia e della squadra“.

Miglior bentornato per Mihajlovic non poteva esserci: “Felice di averlo visto bene. Mi auguro che la prossima prestazione sia dello stesso livello“.

Mertens per Elmas cambio esagerato? “Siamo andati in avanti, volevamo vincere e ci siamo sbilanciati un po‘”.

Obiettivo ora in campionato? “Ai tifosi posso solo chiedere pazienza, sono certo che sono amareggiati e dispiaciuti. Ora bisogna onorare il campionato”.

Cosa pensa di fare? “Trovare una soluzione quanto più in fretta possibile. Serve dare continuità alla squadra ed equilibrio, cose perse nell’ultimo periodo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy