Altafini: “Sarri? Basta parlare di tradimenti, sempre questa storia a Napoli”

L’ex calciatore di Napoli e Juventus José Altafini, soprannominato Core ‘ngrato per un gol realizzato contro gli azzurri proprio con la maglia bianconera, torna a parlare. Il grande ex è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, affermando:

“Le parole di De Laurentiis su Sarri? È ora di finirla con questi tradimenti, cuore ingrato e via dicendo. Questo è un mestiere come gli altri, sono professionisti, a Napoli non può ritornare sempre questa storia ogni volta che c’è un addio”.

Napoli, senti Altafini: “Basta parlare di tradimenti, sempre la stessa storia”

Altafini Sarri
TURIN, ITALY – DECEMBER 15: Maurizio Sarri, Manager of Juventus issues instructions to Cristiano Ronaldo of Juventus during the Serie A match between Juventus and Udinese Calcio at Allianz Stadium on December 15, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Chris Ricco/Getty Images)

Altafini fa riferimento ad alcune dichiarazioni del presidente De Laurentiis, pubblicate oggi all’interno di una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Sarri mi fece inca**are con la scusa volgare dei soldi, mi costrinse a cambiare ed aveva ancora due anni di contratto. A febbraio mi invitò a pranzo in Toscana, a due passi da casa sua, organizzò la moglie, non accennò a chiusure, mi portò fino al giorno che precedette l’ultima partita creando disturbo ed incertezze alla società. Quando lo scelsi tappezzarono la città di striscioni contro di me”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. JuianoKrollMaradona - 3 mesi fa

    Ma che te frega a te,
    HAI GIOCATO CON NOI, INSIEME A GRANDI COME SIVORI E HAMRIN,eri bravo,
    MA SEI SEMPRE STATO UN RUBENTINO, SEGNANDO IL GOAL DECISIVO CONTRO IL NAPOLI, nello scontro scudetto del 74/75 x colpa nostra yisto il regalino x il cartellino…giustamente di danni sportivi ne hai gia’fatti, , evita di fare la morale …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy