Ajax, Nouri si sveglia dal coma dopo tre anni: fu colpito da un ictus in campo

Dopo quasi tre anni si è svegliato dal coma Abdelhak ‘Appie’ Nouri, il giocatore dell’Ajax di origini marocchine, colpito da ictus l’8 luglio del 2017. Nouri si sentì male durante una partita amichevole contro il Werder Brema. Il giovane, oggi 22enne, era uno dei più promettenti giocatori dell’Ajax, e quando ebbe l’ictus era stato appena eletto miglior giocatore della stagione nella seconda divisione olandese.

Nouri è sveglio e reagisce: le parole del fratello

Già a un anno dal ricovero Nouri ha dato segnali di miglioramento, anche se ha subito danni cerebrali, ma adesso a 2 anni e 8 mesi da quel tragico giorno – come ha detto il fratello, Abderrahim nel programma tv ‘De Wereld Draait Door’ – “Appie ha lasciato l’ospedale, non è più in coma, è a casa, dorme, mangia, aggrotta le ciglia, rutta, ma è molto dipendente e non si alza dal letto. E’ consapevole di dove si trova ed è importare per lui stare in famiglia E’ possibile comunicare con lui, guardiamo anche le partite di calcio e reagisce”. Ecco quanto riportato dall’Ansa.

Ai tempi dell’Ajax l’azzurro Amin Younes e Lasse Schone (oggi al Genoa) erano suoi compagni di squadra.

AMSTERDAM, NETHERLANDS – NOVEMBER 24: Lasse Schone of Ajax (C) celebrates with Amin Younes (L) and Abdelhak Nouri (R) as he scores their first goal during the UEFA Europa League Group G match between AFC Ajax and Panathinaikos FC at Amsterdam Arena on November 24, 2016 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy