Caputo, l’agente: “Idea brillante dopo il gol, ha voluto dare un segnale”

Gaetano Fedele, agente dell’attaccante del Sassuolo Ciccio Caputo, ha raccontato ai microfoni di Radio Punto Nuovo l’esultanza del calciatore. Due gol contro il Brescia nel posticipo della 26a giornata (recuperato ieri sera) ed un cartello che invitava tutti a rimanere in casa per combattere l’emergenza coronavirus. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Esultanza di Ciccio? E’ una cosa che lui ha pensato di fare, una brillante idea. A Sassuolo hanno vissuto la situazione molto più concitata e lui ha voluto dare un messaggio forte che altri non hanno fatto: ho visto partite in cui si abbracciavano e baciavano come nulla fosse successo. Questo fa capire quanto è grande l’uomo più che il calciatore. Ciccio rientra in quella schiera di giocatori che hanno capito che danno un segnale, un’immagine. I calciatori che guadagnano tanto e non danno messaggi del genere – che come abbiamo visto arrivano ed anche in maniera forte – sono la falla di questo sistema”.

Caputo, l’agente: “Meritava da tempo la Serie A”

“Non voglio andare nello specifico, ma se un bambino vede in TV giocatori che si baciano ed abbracciano – come Buffon e Ronaldo – che esempio possono avere? Perciò è importante il messaggio di Ciccio.

Purtroppo si è sempre visto Ciccio come un giocatore che facesse la differenza in B, ma con delle difficoltà in A. E’ arrivato in Serie A con le sue forze, vincendo un campionato con l’Empoli, magari non ci sarebbe mai arrivato. In Italia cerchiamo sempre lontano, non guardiamo mai in casa nostra, Ciccio doveva arrivare molto prima in Serie A. L’anno scorso, dopo Quagliarella, il capocannoniere era Caputo, quest’anno, dopo Immobile, il capocannoniere è Caputo”.

Caputo
Caputo
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy