L’economista Vettosi: “Crisi economica anche per il calcio, ma il Napoli non la subirà molto. Vi spiego”

L’economista Vettosi: “Crisi economica anche per il calcio, ma il Napoli non la subirà molto. Vi spiego”

di Sabrina Uccello

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto l’economista Fabrizio Vettosi per commentare le ripercussioni della crisi da coronavirus nel mondo del calcio: “Non ho paura delle perdite di quest’anno, ho fatto dei calcoli e si parla di crisi economica perché il mondo si è fermato per qualche mese. Se quest’anno non si gioca, non mi meraviglio, ma sono molto preoccupato per tutti i settori coinvolti e il calcio cambierà totalmente nei prossimi anni. Sicuramente ci sarà una netta spaccatura tra professionismo e semi professionismo, finalmente la Serie C diventerà un’unica Lega con la LND”.

de laurentiis
De Laurentiis si è sempre detto contro l’elezione di Micciché

CLICCA QUI PER LEGGERE LE PAROLE DEL PREMIER CONTE

Vettosi sul danno economico per il Napoli

“Il Napoli quest’anno potrebbe avere un danno relativo, considerando che in quattro mesi del suo esercizio avrebbe i suoi impianti non funzionanti: 28 milioni di euro per macchine ferme, i calciatori, 43 milioni di euro di personale, perché quest’anno ha fatto un salto quantico del personale, quindi circa 71 milioni di costi e non ricavi, ma abbiamo i diritti tv residui, ricavi Champions, con circa 63 milioni di euro, quelli legati al campionato sono un po’ a repentaglio. Sky – conclude Vettosi – potrebbe ridurre la quota finale per 4 mesi di mancato servizio”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy