Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Le difficoltà aiutano le persone normali a diventare incredibili: Spalletti docet

(Getty Images)

Spalletti carica squadra ed ambiente in vista dei prossimi impegni

Gennaro Del Vecchio

Basta guardarlo, Luciano: parla della sua squadra come una grande famiglia, dei suoi giocatori come dei figli. Spalletti trasmette serenità, potrebbe anche solo dire “ciao” e già saresti più tranquillo, perchè quando "comunicazione" e "talento" si incontrano in un solo corpo il risultato che esce fuori è un corpo che tocca la perfezione. Non regge più la favoletta di Totti o Icardi, del "farà fuori anche Insigne", basta guardare il presente che ci parla di un tecnico modernizzato, di un tecnico che sta formando un tutt'uno con il gruppo.

“Sono curioso della nostra reazione” - esclama - ma lo sa, sa benissimo che i ragazzi sono più carichi che mai. Sa perfettamente che molte volte potrebbe anche accomodarsi in tribuna e vedere i suoi figliocci regalare spettacolo in campo, basterebbe solo inserire la chiave. Lo sa, ma tiene alta la concentrazione senza mai sottovalutare avversario e competizione, soprattutto se la lista degli indisponibili contiene i nomi di Insigne, Politano, Anguissa ed Osimhen su tutti.

Spalletti docet: Altro che squadra, questo Napoli è una famiglia

(Getty Images)

Non ci sono alibi, l'ex Inter è stato chiaro: "Le difficoltà aiutano le persone normali a diventare persone stupende o avere un destino straordinario. Mi aspettavo questi primi colpi di difficoltà, sapevamo che non poteva andare tutto bene, che ci sarebbero stati momenti in cui qualche calciatore non era a disposizione. Il fatto di avere una rosa di questo livello, soprattutto nel reparto offensivo, era proprio per superare queste situazioni. Ci faremo carico di queste assenze e andremo a sopperire alla mancanza di questi grandi calciatori . Bisogna reagire a quelli che vogliono farla diventare qualcosa di più grande di una sconfitta, ma è una per ora. Abbiamo difficoltà che farebbero abbassare lo sguardo a chiunque e invece loro stamattina sono venuti e hanno fatto un grandissimo allenamento".

Per Luciano, per il Napoli e per Napoli.

A cura di Gennaro Del Vecchio

©RIPRODUZIONE RISERVATA

tutte le notizie di