Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Ferrario: “Spalletti ha il merito di essere entrato nella testa dei giocatori”

Luciano Spalletti (Getty Images)

L'opinione dell'ex difensore azzurro

Enrico Esposito

A Radio Kiss Kiss Napoli è intervenuto Moreno Ferrario, ex difensore di Napolie Roma che ha rilasciato alcune dichiarazioni su Luciano Spalletti. L'allenatore di Certaldo ha conquistato l'ottava vittoria in campionato e ora si prepara a sfidare il passato.

Ferrario su Spalletti

 Luciano Spalletti (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

"Il Napoli ha un attacco eccellente ma anche un'ottima difesa. Io abbraccio la vecchia cultura per la quale è molto meglio subire 40 gol invece che 80. Il calcio di oggi è più semplice di una volta ma se vinci 2-1 già diventa molto complicato. Sulle altre pretendenti per lo Scudetto? Bisogna aspettare il ritorno di Inter e soprattutto della Juve che pian pianino sta tornando arriva. Secondo me i bianconeri hanno il difensore più forte di tutti, cioè Chiellini, unico a saper marcare l'uomo in area. Ai miei tempi sarebbe stato considerato un fenomeno".

Come si vince uno Scudetto a Napoli?

"Più che dalla bravura si parte dal gruppo, dal ‘noi’ e non dall' ‘io’. Poi è importantissima anche un po' di fortuna, anche noi quando vincemmo l'abbiamo avuta".

Spalletti ha detto di avere non dodici ma sedici titolari...

"Questa è la chiave giusta. Quando hai la possibilità di cambiare Osimhen con Mertens non hai problemi. La cosa più importante è entrare nella testa del giocatore. Io ho avuto la fortuna di vincere da giocatore quando c'era Maradona ma da allenatore non ero in grado. Mettere insieme un gruppo non è così semplice".