San Paolo, l’assessore Borriello: “Vogliamo risolvere la vicenda col Napoli, i palchetti lancia cori dipendono da noi”

San Paolo, l’assessore Borriello: “Vogliamo risolvere la vicenda col Napoli, i palchetti lancia cori dipendono da noi”

di Sabrina Uccello
Borriello stadio San Paolo Napoli

L’assessore allo Sport del Comune di NapoliCiro Borriello ai microfoni di identitàinsorgenti.com ha parlato della problematica relativa ai tifosi delle Curve presso il San Paolo. Il Regolamento d’uso in vigore ha praticamente allontanato le frange ultras dagli spalti e l’impianto di Fuorigrotta risulta sempre più vuoto. Di seguito le parole dell’assessore: “Da parte del Comune c’è la volontà di risolvere la vicenda dello stadio San Paolo con soluzioni condivise. C’è un’interlocuzione in corso con la società Calcio Napoli… ma siamo in una fase di acquisizione delle informazioni. Palchetti lancia cori? Siamo pronti a fare la nostra parte, per quanto ci compete. Stiamo dialogando da prima di Natale con l’avvocato Emilio Coppola, che sta facendo da tramite con la tifoseria organizzata. Ora siamo in una fase di acquisizione di informazioni tecniche cercando di portare avanti una sinergia. In commissione sport nei prossimi giorni incontreremo le tifoserie organizzate per poi farci portavoce con la società”.

Borriello sull’idea dei palchetti

“Non dipende assolutamente dalla società. Solo che nelle altre città dove sono stati realizzati, lo Stadio appartiene alle stesse società. Nel caso dell’Olimpico, di proprietà del Coni, è stato il Coni a realizzarli. Si  tratta di un’opera pubblica che deve rispondere a determinati requisiti di sicurezza e normativi”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy