Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Salvione: “Atalanta-Napoli, serve la partita perfetta. Di Lorenzo assenza pesante”

NAPLES, ITALY - DECEMBER 04: Hirving Lozano of Napoli during the Serie A match between SSC Napoli and Atalanta BC at Stadio Diego Armando Maradona on December 04, 2021 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Il giornalista Pasquale Salvione ha rilasciato alcune dichiarazioni su Atalanta-Napoli quest'oggi a 1 Station Radio sui temi attuali

Tony Sarnataro

Il giornalista Pasquale Salvione ha rilasciato alcune dichiarazioni su Atalanta-Napoli quest'oggi a 1 Station Radio sui temi attuali in casa azzurra. A seguire le sue principali parole.

Le parole di Salvione su Atalanta-Napoli

 (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

“Non dovrà fare niente altro che una partita perfetta. Arriva con assenze pesanti, e non parlo tanto di Osimhen, quanto di Di Lorenzo e Rrahmani che sono diventati due pilastri di Spalletti. Sarà fondamentale approcciare bene la partita e non concedere un tempo come accaduto con l’Udinese. L’Atalanta non ti perdona. Mertens, che guiderà l’attacco del Napoli, ha ottimi precedenti con l’Atalanta. Dovrà riuscire a far male contro una difesa molto fisica, molto atletica. Gli azzurri dovranno metterla sul piano della qualità se no diventa dura. Juan Jesus ha stupito tutti per la continuità delle sue prestazioni. Nessuno si aspettava quel rendimento quando Spalletti lo ha scelto e ha fatto puntare il club su di lui. Il problema non è Juan Jesus centrale, ma la mancanza di due uomini tra i più presenti della linea difensiva. Il fatto che manchino entrambi può creare dei disagi poi, per carità, Spalletti si fida sia di Juan Jesus che di Zanoli che domani giocherà la prima da titolare. Merita questa chance, contro un avversario delicato. Chissà magari può conquistarsi la fiducia anche dei tifosi. Si parla spesso di ‘soluzioni esterne’, invece è giusto che il Napoli punti su un proprio giovane, visto anche il momento del calcio italiano”.

Sulla lotta scudetto

“Al momento è difficile non dire Milan, per il calendario, per i punti di vantaggio. Poi chiaramente, il Milan ha in mano il proprio destino e, qualora sbagliasse, subito dietro c’è il Napoli. L’Inter ha una partita molto difficile con la Juventus; se vince, però, può dare una svolta al campionato. Se vince la Juve? Non potrebbe sicuramente essere esclusa, ha un calendario agevole e può essere lì pronta ad approfittarne. Ripeto, però, il Milan ha in mano la situazione e solo sbagliando può riaccendere le speranze di chi sta dietro”.

Sul mercato

"Kvaratskhelia e Olivera? Il Napoli ha in pugno questi giocatori. Ma, sia chiaro, finché non ci sono le ufficialità nulla è certo. Ricordiamo Politano a Roma con la sciarpa del giallorossi e poi non ci è andato. Sicuramente, parliamo di operazioni di mercato ben delineate che il Napoli può chiudere agevolmente”.