Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Roma-Napoli è la partita di Spalletti, quella che giocherebbe ogni settimana

(Getty Images)

Roma-Napoli, la sfida delle sfide per Spalletti

Sara Ghezzi

Quest'oggi alle ore 18 allo Stadio Olimpico andrà in scena Roma-Napoli sfida dalle mille emozioni. Una partita che si giocherà in campo, in panchina e sugli spalti. Perché se c'è di mezzo Luciano Spalletti i giallorossi non possono rimanere indifferenti nel bene e nel male. Il tecnico toscano è pienamente consapevole dell'accoglienza che riceverà. Come conosce bene la stima del suo collega Mourinho, per questo motivo non sarà una gara semplice. Ma a lui e i suoi ragazzi gli stimoli non mancano, c'è un record da consolidare e c'è un'intera città da far festeggiare.

Roma-Napoli, la sfida del cuore per Spalletti

 Luciano Spalletti (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Luciano Spalletti nonostante questo turbinio di emozioni è apparso molto tranquillo in conferenza stampa. Ha lanciato segnali forti ai suoi tifosi e a quelli giallorossi, ma soprattutto ai suoi ragazzi quelli che è pronto a difendere ed esaltare come non mai. Hanno provato a stuzzicarlo sulla vicenda Totti, ma in questo momento il suo unico pensiero è Napoli. Mai come questa volta sembra essere nel suo luogo ideale. Sente questa sfida, ma è anche il genere di partita che giocherebbe ogni settimana come sottolinea l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Perché lui è in grado di esaltarsi quando inizia ad alzarsi l'asticelle, sa come gestire queste emozioni, e sa come caricare l'ambiente. Lo ha fatto ieri davanti al Maradona parlando con i tifosi, con una tranquillità, pesando ogni parola, ma ciò che più fa sentire a sicuro i supporters azzurri è il passo indietro che ha provato a fare. Spalletti ha chiesto che tutto questo affetto venga riversato solo su i suoi giocatori che vengono stimolati da quei cori, come se tutta questa magia non avesse il suo tocco. Prova a non mettersi al centro dell'attenzione, ma questo pomeriggio all'Olimpico i riflettori saranno accesi su di lui. I tifosi giallorossi sono pronti a fischiarlo, ma quelli azzurri sono pronti a coprirli con gli applausi per quello che è a tutti gli effetti un nuovo idolo della piazza.