Liverpool, Robertson: “Domani tutti vogliamo vincere. Napoli avversario tosto con un allenatore preparato”

di Sabrina Uccello
Robertson in Liverpool-Napoli

Andrew Robertson, difensore del Liverpool, quest’oggi è intervenuto in conferenza stampa insieme a Jurgen Klopp per presentare la sfida contro il Napoli. Domani sera, infatti, la squadra di Ancelotti sarà ospite ad Anfield per la penultima gara del girone di Champions League. Una vittoria sarebbe fondamentale per entrambe le squadre per assicurarsi matematicamente un posto agli ottavi della competizione europea.

Di seguito le parole del calciatore scozzese:  “La caviglia mi fa un po’ male, ma è migliorata. Tutti abbiamo qualche acciacco ma mi sento bene. Come mai subiamo più reti? Non saprei quali siano i motivi, anche noi abbiamo commesso degli errori. L’importante è non subire reti”.

Robertson sugli impegni ravvicinati

“Io voglio giocare sempre. Volevo giocare anche al ritorno contro il Genk, ma l’allenatore non me lo ha permesso. Tutti vogliamo giocare ogni match ed essere in campo. Non è che io abbia paura di non essere titolare, abbiamo in squadra grandi calciatori. C’è anche  Oxlade-Chamberlain e guardate come sta giocando! Vuole il suo posto come titolare ma lo facciamo tutti. Non voglio perdermi le partite, soprattutto le grandi partite. Preferisco essere in campo”.

Il Napoli e le difficoltà

“Ho letto poco di quello che sta succedendo, ma ho saputo qualcosa. Devono lavorare e cercare di qualificarsi. Vincendo domani, compirebbero un passo importante. L’anno scorso noi in casa li abbiamo fermati, quindi vorranno la rivincita. Loro saranno uniti e non penseranno a quello che sta accadendo fuori dal campo. Sono avversati tosti, innanzitutto per l’allenatore. Quelli italiani sono molto preparati. Poi la squadra ha calciatori di qualità, ma se giochiamo al 100% possiamo vincere contro chiunque, ancora contro di loro.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy