Napoli pronto all’isolamento, tre tamponi poi test sierologici una volta a settimana ai calciatori

Napoli pronto all’isolamento, tre tamponi poi test sierologici una volta a settimana ai calciatori

Il Corriere del Mezzogiorno illustra come sarà il Napoli in ritiro nel centro sportivo di Castel Volturno

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Allenamenti ripresa Serie A
Allenamento Napoli (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Il consiglio di Lega della serie A si è espresso ancora una volta ieri sera: il calcio deve riprendere, aspettando ovviamente l’ok del Governo. Oggi e domani i vertici decisivi. Il Napoli si farà trovare pronto e del resto già da qualche settimana il presidente Aurelio De Laurentiis è in contatto con gli staff tecnico e sanitario per mettere a punto ogni precauzione e garantire così la massima sicurezza ai suoi tesserati. Lo riporta l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno.

Napoli pronto all’isolamento

La squadra andrà in ritiro permanente e, se sarà confermato, i giocatori si trasferiranno nell’hotel del centro sportivo dal 4 maggio, ospitati ovviamente in maniera esclusiva. Tutti i calciatori saranno sottoposti al tampone che sarà effettuato a
domicilio, per due o anche tre volte, a partire da settantadue ore prima del raduno a Castel Volturno. Poi quelli sierologici che saranno poi ripetuti all’inizio di ogni settimana. Termoscanner all’ingresso per la misurazione quotidiana della temperatura, guanti (che i giocatori utilizzeranno nello spogliatoio ma anche durante gli allenamenti) e mascherine che invece chiunque (a parte la squadra) entrerà nel centro sportivo e soprattutto nello spogliatoio.

Centro di Castel Volturno blindato

Al centro sportivo di Castel Volturno sono previsti due ingressi, uno riservato solo ed esclusivamente alla squadra e al gruppo sportivo, l’altro per i dipendenti del club e per chiunque abbia necessità di entrarvi per recapitare dalla posta al cibo, alla biancheria. Insomma un primo pre-filtraggio all’ingresso, contatti ridotti al minimo con i dirigenti. I giocatori si vestiranno in camera per svolgere l’allenamento e torneranno direttamente in hotel perla doccia. Distanza minima con tutti di due metri. Sarà dunque una sorta di ritiro blindato e durerà inizialmente due settimane. Eventualmente si prolungherà se il campionato dovesse riprendere dal 31 maggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy