Rigore non concesso a Milik, il VAR Abisso insiste con Giua per rivedere l’episodio: il retroscena

di Armando Inneguale, @ArmInne28
Lecce, le parole di Congedo

Raffaele Auriemma, giornalista, ha svelato un clamoroso retroscena sulle colonne dell’edizione odierna di TuttoSport in merito al rigore non concesso a Milik. Stando a quanto scrive, infatti, Giua non sarebbe andato a rivedere l’episodio al VAR nonostante Abisso abbia insistito per diversi minuti.

RIGORE MILIK NON CONCESSO, IL RETROSCENA

Rigore Milik

Le parole di Gattuso dovevano servire a tenere alta la guardia. La partita con il Lecce, infatti, rischiava di essere una trappola. Lo aveva detto il tecnico alla vigilia, ma il suo Napoli non è riuscito ad evitarla. Gli azzurri ci sono cascati, ma non tutte le colpe possono essere attribuite ala squadra. Una “spintarella” decisiva arriva dall’arbitro Giua che, sul risultato di 1-2, ha deciso di giudicare come simulazione la caduta in area di Milik. Il polacco, colpito da Donati su piede e caviglia, cade. L’errore dell’attaccante, però, è quello di accentuare il tocco e lasciarsi andare platealmente. Il direttore di gara, a quel punto, estrae il giallo per simulazione. Ciò che ha destato scalpore è stata la sua fermezza nel non andare a rivedere l’episodio al VAR, convinto della sua scelta. Ma, pare, che Abisso lo abbia richiamato ed abbia addirittura insistito per diversi minuti. L’intento, probabilmente, era quello di evitargli una cantonata che avrebbe indirizzato con ogni probabilità le sorti dell’incontro. Resta, ovviamente, l’amarezza. Gli azzurri, però, nel post gara hanno scelto una linea educata ma decisa. Ai microfoni di Sky Sport, infatti, ha analizzato l’episodio Cristiano Giuntoli. Il direttore sportivo azzurro, senza scenate, ha ribadito che questo non è il primo episodio arbitrale a sfavore della società partenopea.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. infodeg_5257949 - 8 mesi fa

    Prima potevamo dare fastidio alla Juve, ed era una cosa normale, ma ora? Vuoi vedere che il razzismo si annida anche nei pur duri cuori arbitrali? Intanto mi piacerebbe sentire un commento da Buffon(e).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy