Padovan: “Se andassero male le gare con Milan e Liverpool, esonererei Ancelotti”

Padovan: “Se andassero male le gare con Milan e Liverpool, esonererei Ancelotti”

di Sabrina Uccello

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Giancarlo Padovan, ex direttore di Tuttosport: “Screzio Ronaldo-Sarri? Ha ragione Sarri, perché è l’allenatore e perché ha il diritto e il dovere di farlo, anche alla luce della prestazione del giocatore. La ragione è dalla sua parte e lo sono anche i tifosi, che hanno visto un allenatore che non ha paura di prendere decisioni. Lo screzio c’è stato, ma Ronaldo o si mette in linea come gli altri e gioca come sa, oppure va fuori. La coppia che merita di giocare ora è quella composta da Dybala e Higuain. Ronaldo è un fuoriclasse, ma ora come ora non può giocare titolare. Col Milan non stava giocando bene, che l’allenatore poi lo ringrazi dopo la partita non so a cosa serva. Mi aspettavo un altro tipo di dichiarazioni, Sarri ha fatto una cosa che nessuno farebbe mai: non so quanti abbiano sostituito Ronaldo prima del 55’”.

Padovan sul Napoli

“Ancelotti se non si chiamasse così, sarebbe stato già esonerato e se non andassero bene le prossime due con Milan e Liverpool lo esonererei. Sta facendo male, c’è poco altro da dire. Il suo Napoli è al di sotto delle potenzialità e delle aspettative. Nessuno gli chiedeva di essere davanti a Juve e Inter, ma perlomeno a ridosso. Bisogna invertire la tendenza. Conte finora resiste anche lui con sofferenza, l’Inter adesso non gioca bene ma ha la scusante dell’organico e che in questo momento la società non gli ha fissato un obiettivo specifico e ha meno pressione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy