Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Graziani: “Osimhen come una gazzella. Spalletti non può far a meno di lui”

Osimhen (Getty Images)

Ciccio Graziani ha rilasciato un'intervista a Il Mattino

Sara Ghezzi

In questo inizio di campionato c'è un giocatore che più di tutti che sta impressionando: Victor Osimhen. Il centravanti azzurro si sta prendendo con gli interessi tutto ciò che la sfortuna gli ha portato via lo scorso anno, risultando fondamentale per il Napoli di Spalletti primo in classifica. Ne ha parlato anche Ciccio Graziani in un'intervista rilasciata a Il Mattino.

"Osimhen come una gazzella. Spalletti non può far a meno di lui", le parole di Graziani

 Luciano Spalletti e Victor Osimhen (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Di seguito le sue parole:

Su Osimhen

"Per come gioca: una gazzella, perché quando parte nello spazio non si può fermare. Non solo è veloce ma è anche potente. Per il Napoli è insostituibile. In questo momento nella squadra di Spalletti gli unici intoccabili sono lui e Koulibaly. Tutti gli altri possono essere sostituiti e possono saltare una partita, mentre loro due no. Ha rapidità e intuito, è fortissimo nello spazio ed è un punto di riferimento costante per i compagni. Certo, se trova una squadra che gli chiude lo spazio fa più fatica, ma in Italia non c'è un attaccante che incida più di lui".

Sui paragoni con Cavani e Higuain

"A Napoli si pensa ancora a Cavani e Higuain nel suo ruolo. Lo so, ma qui si parla di cose diverse, giocatori diversi. Osimhen ha qualità uniche. Ora deve solo consacrarsi e per farlo deve vincere: uno scudetto o almeno la classifica dei marcatori di serie A".

Su ciò in cui può migliorare il nigeriano

"Nel gioco aereo. Per essere un attaccante di livello superiore deve migliorare nel colpo di testa in area di rigore".

Sulle alternative in attacco del Napoli

«Le alternative in avanti per il Napoli sono tutte di livello alto, anche perché la rosa azzurra è molto profonda. Ora che torna, Mertens potrebbe pensare di giocare nuovamente sull'esterno. Magari per far rifiatare i vari Insigne e Politano».

Sulla possibilità di far giocare insieme Mertens e Osimhen

"Insomma davanti Osimhen non si tocca: ma i due possono coesistere? Certo che sì, ma solo se Mertens torna a giocare più largo".

Sulla posizione che occuperà Mertens

"Sottopunta alle spalle di Victor? «Può essere un'alternativa, ma ora si fa fatica a togliere Zielinski che rispetto a Mertens ha certamente maggiore attitudine al sacrificio in fase difensiva. Ma in assoluto mi fido di Spalletti e delle scelte che farà".

Sul lavoro di Spalletti

"Sicuramente Luciano sta facendo cose incredibili a Napoli, ma non buttiamo il lavoro importante che ha fatto Gattuso. Anche con lui la squadra ha avuto un'anima. Nella prima parte dello scorso campionato ha avuto troppi infortuni per poter essere giudicata lucidamente. Poi, quando ha avuto tutti gli uomini, ha fatto tanti punti e ha sfiorato la Champions. Peccato per quel pareggio contro il Verona che ha vanificato tutto".