Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Materazzi: “Koulibaly è un giocatore insostituibile, Rrahmani in continua crescita”

Materazzi: “Koulibaly è un giocatore insostituibile, Rrahmani in continua crescita”

Il Napoli esaminato nei minimi dettagli dall'occhio critico di Materazzi: "Napoli stagione eccellente. Rrahmani e Koulibaly coppia perfetta"

Francesco Casillo

Marco Materazzi, ex centrale dell'Inter, ha rilasciato una lunga intervista ad Il Mattino. L'ex campione del mondo ha commentato la prima parte di stagione in Serie A e non solo. Il centrale pugliese ha sottolineato l'importanza nel sistema di gioco del Napoli di due pedine come Koulibaly e Osimhen. Materazzi inoltre ha commentato la crescita esponenziale del centrale kosovaro, Amir Rrahmani.

Materazzi: "Rrahmani cresciuto enormemente grazie alla vicinanza di Koulibaly"

 Amir Rrahmani (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni di Marco Materazzi 

Sulla prima parte di stagione

"Giochi fatti in Serie A? L'Inter resta favorito. Questo perchè chi vince lo scudetto l'anno precedente,parte con i favori del pronostico. Mi sembra che tre le altre cose i neroazzurri abbiamo trovato ancora maggior consapevolezza con l'arrivo di Inzaghi in panchina. Occhio al Milan che è a soli 4 punti di distanza e al Napoli che se recupera tutti, resta una reale pretendente alla vittoria finale".

Su Simone Inzaghi 

"Simone è stato bravissimo, perché ha preso dal lavoro di Conte, ma fino ad un certo punto. È uscito dalla comfort zone della Lazio e sta facendo vedere di essere in grado di fare un salto di qualità. Dimostra maturità. Era una sfida per tutti ed ad oggi, la sta vincendo".

Sul Napoli 

"Per me il Napoli già l'anno scorso con Gattuso giocava un ottimo calcio. Quindi Spalletti è stato bravissimo e intelligente a dare grande continuità al lavoro di Rino. La scorsa stagione degli azzurri è stata rovinata unicamente dal pareggio con il Verona all'ultima giornata: diversamente il Napoli sarebbe andato in Champions e gli umori della piazza sarebbero cambiati".

Su Koulibaly 

"Koulibaly è insostituibile. E' uno di quelli che quando non c'è, senti la sua assenza. E' un difensore che sa darti sicurezze a tutto il reparto: ha passo e ha velocità. Poi va a coprire ogni buco lasciato scoperto dai compagni".

Su Rrahmani

"Quando una squadra forte come il Napoli ti viene a prendere vuol dire che il talento non ti manca. Quindi la sua era una scommessa da vincere in partenza e così è stato. Va detto che però giocare vicino a uno come Koulibaly all'inizio ti aiuta. Al netto della delusione Manolas chiunque ha giocato vicino a Kalidou ha tratto enormi giovamenti, Rrahmani compreso". 

Su Osimhen 

"Il nigeriano lo scorso anno non è mai stato al 100%. Quest'anno fin quando è stato in campo è stato dominante ed ha fatto la differenza. E questa è stata una gran bella discriminante per la crescita di tutta la squadra. I risultati con e senza di lui infatti, parlano chiaro".

Sul rinnovo di Insigne 

"Se Insigne dovesse davvero andar via ci perderebbero tutti. Sostituire uno come Lorenzo costa. Devi spendere almeno 30/40 milioni di euro e non è facile. Lorenzo è stata l'anima vincente dell'Italia ad Euro2020 e lo è anche del Napoli".