Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Salvione: “Meret? Alex è fra i preferiti del presidente, rinnovo possibile”

Alex Meret (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il giornalista del Corriere dello Sport ha espresso il suo giudizio sulla situazione che Meret sta vivendo a Napoli

Ugo Panico

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Salvione, giornalista del Corriere dello Sport, per commentare la situazione di Meret a Napoli, giunta ormai ad un punto in cui prendere una decisione definitiva.

Salvione su Meret: "Era proprio lui il titolare scelto da Spalletti per difendere la porta"

 Alex Meret (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Oltre a parlare di Meret il giornalista analizza anche il profilo del presidente De Laurentiis, di Spalletti e dice la sua sul caso Bonucci. Ecco di seguito riportate le dichiarazioni:

“Meret? Alex è fra i preferiti del presidente, ci sono delle possibilità di arrivare al rinnovo del contratto. Da lunedì sarà di nuovo in campo e alla lunga potrebbe riprendersi il posto. Ad inizio stagione, d'altro canto, era proprio lui il titolare scelto da Spalletti per difendere la porta. Credo che nei pensieri della società sia lui il futuro degli azzurri, ma tutto ruoterà intorno alle scelte fatte da qui a fine stagione"

Su ADL

Influenza di ADL? Credo che Spalletti sia libero, dubito che la politica della società di puntare su Meret abbia influito sulle scelte tecniche dell'allenatore del Napoli. Difesa contro il Bologna? Mario Rui ha recuperato, credo che giocherà dal 1'. Ghoulam ha giocato per tre gare di fila e gli va fatto un plauso, dato che aveva giocato solo 18' fino alla gara di Torino. Coppia centrale di difesa sarà Rrahmani e Juan Jesus, con Zielinski che potrebbe tornare titolare sulla trequarti dietro a Petagna. Mi aspetto invece che Mertens riposi"

Su Osimhen

Osimhen? Non credo che venga convocato solo per dargli il contentino. Potrà scendere in campo, ma molto dipenderà da come si svolgerà la partita. Non penso possa essere già adoperato in clima di battaglia, per così dire. Verrà utilizzato per una quindicina di minuti, a seconda delll'andamento della partita di Bologna. Poi ci sarà la sosta, con Spalletti che avrà la possibilità di trovarsi a febbraio con la rosa al completo e di rivedere il Napoli di inizio stagione"

Sul caso Bonucci

"Caso Bonucci? Il giudice decide in base al referto ricevuto, per cui evidentemente è stato ritenuto opportuno optare per questo tipo di sanzione"

Sui problemi legati covid

Calciatori in campo post-Covid? La tematica è molto complessa, ce ne siamo resi conto con Demme e Politano. Abbiamo visto che Spalletti ha dichiarato anche pubblicamente che non erano assimilabili agli altri per condizione fisica. Credo che sia scontato che gli allenatori non possano contare in modo totale su questi calciatori appena negativizzati, però ci sono alcuni di loro che dovranno scendere in campo per forza.

Su Spalletti

"Spalletti? Le sue scelte sono figlie dell'emergenza e della necessità, per giudicarlo bene bisogna guardare un periodo medio-lungo. Per quello che sta facendo nessuno può imputargli qualcosa: è troppo facile criticare le sue sostituzioni in questa situazione di ecatombe, bisogna aspettare e vedere cosa farà con la rosa di nuovo al completo".