Marcolin: “Il Napoli manca di cattiveria. Va bene essere bello ma in alcuni momenti…”

di Giuseppe Canetti

Il Napoli perde in caso con lo Spezia dopo una gara dominata in lungo e in largo. Gli azzurri erano andati anche in vantaggio con Petagna ma non sono riusciti a chiudere la partita, che alla fine è stata ribaltata dai liguri. Mancanza di cattiveria? Sì, secondo Dario Marcolin. L’ex calciatore, ai microfoni di Radio Marte, ha fatto il punto della situazione in casa partenopea.

Marcolin: “Netto il rigore per lo Spezia”

fabian rinnovo
Getty Images

Ecco quanto dichiarato da Dario Marcolin ai microfoni di Radio Marte:

“Il Napoli ha fatto una buona prestazione, l’unico vero problema è stata la mancanza di cattiveria sotto porta. Questa partita ha ricordato molto Napoli-Cagliari 0-1 dell’anno scorso. E’ la storia di quei giocatori, la mente non si allena in campo. Il Napoli deve fare mea culpa sugli ultimi 20′, la partita di ieri doveva finire 3-0. I giocatori ci sono ma sulla coralità ci sono meno. Poi se non fai gol nel primo tempo poi i minuti passano. Rigore? C’è, Fabian Ruiz gli prende il ginocchio dietro senza motivo. Gattuso batte da tanto tempo sulla cattiveria, oggi forse le sue parole hanno avuto uno sviluppo. Va bene essere bello ma a volte bisogna tirare fuori questi momenti. Il Napoli un giocatore com’era Gattuso in mezzo al campo non ce l’ha. Chiarire la situazione di chi è sotto contratto? Milik in effetti sta venendo trasportando via dagli eventi”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy