Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Marchegiani: “Sarebbe giusto annullare la Coppa d’Africa per tutelare i calciatori”

Marchegiani: “Sarebbe giusto annullare la Coppa d’Africa per tutelare i calciatori”

Le parole dell'ex portiere

Giovanni Montuori

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Luca Marchegiani, commentatore di Sky Sport ed ex portiere, fra le tante, della Lazio, che ha parlato della Coppa d'Africa e del Napoli.

Marchegiani: "Sarebbe giusto annullare la Coppa d’Africa"

 (Getty Images)

Le parole di Marchegiani:

Coppa d’Africa? Non sapevo si stesse vagliando la possibilità di annullarla, ma sarebbe buono perché tanti calciatori impegnati in Serie A parteciperebbero, sicuramente sarebbe positivo non esporre i ragazzi a rischi che, in questo momento, sono altissimi. È sacrosanto sospendere o annullare qualche manifestazione, perché noi civili possiamo scegliere se spostarci o meno, mentre i calciatori sono obbligati. Va detto che si è fatto molto: qui da noi i protocolli vengono applicati bene e non ci sono grossi problemi. Infine, oltre al rischio di contrarre il Covid, gli atleti giocano in un calendario già ingolfato che sta portando tanti infortuni, quindi anche sotto questo punto di vista sarebbe positivo. Io non sono né un medico né un preparatore atletico, ma quando giocavo io, dopo lo sforzo della domenica, lunedì si riposava, martedì si faceva defaticamento e dal mercoledì si ricominciava a caricare. Oggi non c’è tutto questo tempo. 

Milan-Napoli? Entrambe le squadre hanno tanti infortunati. I rossoneri non hanno Calabria, Kjaer, Rebic, Leao e Giroud, agli azzurri mancano Koulibaly, Fabian ed Osimhen, poi ci sono Insigne, Anguissa, Demme e Politano appena recuperati. Bisognerebbe riuscire a fare punti anche nelle partite in cui non si è al 100%, e questo è un chiaro riferimento al Napoli visto contro l’Empoli. Sulla squadra di Spalletti pesanotantissimo le assenze di Osimhen e Koulibaly: non perché Mertens o Petagna non siano bravi, ma l’attaccante sa fare troppe più cose rispetto ai suoi compagni di squadra. Di Kalidou non c’è nulla da aggiungere: è insostituibile e costringe l’intera squadra a cambiare modo di giocare. Questi due calciatori stanno condizionando le prestazioni del Napoli. Sarri? Credo fermamente alle parole di Lotito, di certo il presidente vorrà aprire un ciclo col tecnico di Figline Valdarno, nonostante l’avvio non proprio positivo”.