Manolas e Maksimovic garanzia per Gattuso: l’addio di Koulibaly non preoccupa

Manolas e Maksimovic garanzia per Gattuso: l’addio di Koulibaly non preoccupa

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
Manolas, in campo per Napoli Barcellona

Napoli | Kalidou Koulibaly è il principale indiziato per lasciare l’azzurro a fine stagione: la sua eredità da leader della retroguardia sarà preso da Kostas Manolas. Il presidente De Laurentiis e l’allenatore Gattuso sono stati convinti dalla nuova coppia formata dal greco e da Nikola Maksimovic. Il serbo ha trovato dapprima spazio come sostituto, ma poi è riuscito a guadagnarsi la fiducia del tecnico. I due hanno garantito un equilibrio che è stato alla base del rilancio della squadra, scrive l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Il direttore sportivo Cristiano Giuntoli si è poi assicurato un giovane di grandi prospettive per rinforzare il reparto arretrato della formazione partenopea: Amir Rrahmani.

Manolas erede di Koulibaly

NAPLES, ITALY – FEBRUARY 29: Kostantinos Manolas, Arkadiusz MIlik and Giovanni Di Lorenzo of SSC Napoli celebrate the 1-0 goal scored by Kostantinos Manolas during the Serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio San Paolo on February 29, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

Kostas Manolas ha dichiarato in una recente intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss:

“Ci eravamo ripresi e stavamo giocando come tutti i tifosi erano abituati. Peccato esserci fermati, il virus ha penalizzato tutto il mondo. Gattuso sta facendo un grande lavoro. Era un lavoratore in campo e lo è anche in panchina. Forse pure di più. Non smette mai di chiamare i calciatori e restare in contatto; ciò ci stimola per continuare a lavorare in casa. Io mi sento spesso con Gattuso, abbiamo un rapporto speciale e caratteri simili. Mi chiama spesso, mi trasmette forza e credo lo faccia con tutti. Sono il primo che minaccia in allenamento, ma lo fa per stimolarmi a diventare un giocatore migliore. Ma lo fa con tutti. Vuole il massimo dai suoi calciatori e credo sappia farlo. Io non lo conoscevo prima, ma l’ho visto al Milan e credo che abbia fatto miracoli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy