Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Mandorlini: “L’Atalanta è in corsa per lo scudetto, gara delicata per il Napoli”

GENOA, ITALY - FEBRUARY 26:  Andrea Mandorlini the new head coach of Genoa during the Serie A match between FC Crotone and Cagliari Calcio at Stadio Luigi Ferraris on February 26, 2017 in Genoa, Italy.  (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Le parole del noto allenatore

Giovanni Montuori

A Radio Marte, nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete", è intervenuto Andrea Mandorlini, allenatore, che ha parlato di Napoli-Atalanta e di altri temi legati al campionato in corso.

Mandorlini su Napoli-Atalanta

 (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Le parole di Mandorlini:

"Troppe partite? Si vede che chi decide la vede in questa maniera ma non tocca con mano gli stress, i viaggi, gli infortuni. Tante squadre hanno tanti giocatori che vanno via e che tornano, il calendario è troppo compresso. Bisogna fare qualcosa perché è difficile reggere questi ritmi.

Napoli-Atalanta? Ora l'Atalanta è la società che sta facendo meglio, la gara è delicata per il Napoli soprattutto per via dei tantissimi infortuni, anche perché l'Atalanta è la squadra che fuori casa ha fatto più punti. Squadra cresciuta sotto ogni punto di vista, la vedo come pretendente per lo Scudetto. Squadra costruita con un allenatore bravo, ora è anche il momento di raccogliere. Sarà una delle pretendenti per il campionato.

Purtroppo il Napoli è incappato negli infortuni. Peraltro contro il Sassuolo aveva praticamente vinto e poi ha rischiato di perdere. A livello psicologico può lasciare qualcosa, anche perché l'Atalanta non fa testo se in casa o fuori casa. Spalletti è molto più bravo di me e sa quali tasti toccare, rimane il fatto che ci siano dei giocatori importanti e che fanno la differenza. Il Napoli al completo è una squadra che batte chiunque. Gioco forza bisogna tirare dentro chi ha giocato meno ma di fronte avrà una squadra che farà di tutto per vincere al Maradona.

Spalletti o Gasperini? L'Atalanta ha una mentalità ormai consolidata con la difesa a 3 che resta 1 vs 1 a tutto campo. Il Napoli di Spalletti però mi piace tantissimo, fa possesso e c'è strapotere fisico di alcuni giocatori. Gli allenatori restano grandi, purtroppo Luciano non sarà in panchina quindi non è facile. Gasperini merita di concludere il percorso con qualcosa di più. L'Atalanta sarà una delle protagoniste, ormai è una delle 4 squadre che resterà lì fino alla fine.

A livello di mentalità l'Atalanta verrà a fare la partita, sicuramente sono in condizione. Petagna o Mertens? In questo momento qui Mertens è favoloso, si fa fatica a tenerlo fuori. Ma perché non tutti e due? Sono tanti comunque i giocatori che arriveranno all'ultimo per recupero. L'Atalanta andrà a prenderli come ha sempre fatto e quello sarà il tema della partita. Il Napoli dovrà tirare fuori tutto".